Postoinauto.it e Virgilio Go Green insieme per una mobilità più sostenibile

116

Da oggi postoinauto.it è anche su Virgilio Go Green: Green World, la nuova community lanciata in questi giorni dal canale verde di Virgilio, offre infatti la possibilità di cercare rapidamente dei passaggi in auto in Italia e all’estero, affidandosi all’esperienza di postoinauto.it, principale portale italiano di carpooling. Si concretizza così il primo passo di una partnership che si propone di diffondere anche in Italia uno stile di vita più sostenibile basandosi principalmente sui suggerimenti degli utenti.

La collaborazione coinvolge due attori di primo piano nel settore ambiente in Italia. Da una parte postoinauto.it, primo sito di carpooling in Italia con oltre 14mila fan Facebook e oltre 40mila posti in auto condivisi sino ad oggi; dall’altra Virgilio Go Green, che con 500mila visitatori e 800mila pagine viste al mese costituisce la prima eco testata in Italia e che con Green World punta da oggi a nuove forme di interazione con e tra gli utenti. Questi, infatti, sono invitati a partecipare alla neonata community con le proprie segnalazioni “green”. Con questa partnership, postoinauto.it si propone di offrire nuovi e interessanti contenuti editoriali legati all’ambiente ai propri utenti, mentre Go Green mira ad incentivare l’utilizzo di modalità di trasporto più attente all’ambiente, magari per le vacanze che si avvicinano ma anche per il prossimo viaggio di lavoro.
Il carpooling – o condivisione dell’auto – costituisce una modalità di trasporto particolarmente ecosostenibile, in quanto contribuisce a ridurre il numero di auto in circolazione. Con conseguenze non solo sulle emissioni: meno auto in circolazione significa anche meno traffico, meno code, meno stress e persino meno danni alle strade. E, secondo i dati di postoinauto.it, sempre più italiani seguono l’esempio nordeuropeo e stanno scoprendo la possibilità di offrire dei passaggi in auto nella sicurezza garantita dal portale: rispetto alla scorsa estate i carpooler sono raddoppiati, e soprattutto sulle tratte più lunghe (es. da Milano o Torino verso il Meridione) le offerte di passaggio stanno aumentando sensibilmente in vista delle vacanze estive.

La partnership viene accolta positivamente dalle due realtà coinvolte. “Siamo molto soddisfatti – spiega Diego Masi, direttore editoriale di Virgilio Go Green – di poter ospitare in Green World, la nuova community di Go Green, uno spazio dedicato a postoinauto.it. Il widget di postoinauto.it ci permette infatti di offrire ai nostri utenti un servizio di carpooling, perfettamente in linea con la nostra identità sostenibile, con il valore aggiunto della sicurezza che deriva dalla collaborazione con il leader del settore. Spero – conclude Masi – che questa partnership aiuti a diffondere un modo di viaggiare sostenibile e possa costituire la base per un rapporto duraturo tra due realtà importanti del panorama green italiano”. Sulla stessa linea Olivier Bremer, fondatore di postoinauto.it: “La partnership con un player di primo piano come Virgilio Go Green costituisce per noi un’occasione preziosa sia per arricchire la nostra piattaforma con nuovi contenuti legati all’ambiente, sia per raggiungere nuove fasce di utenti particolarmente sensibili alle problematiche ambientali. Mentre molti dei nostri utenti praticano il carpooling principalmente per risparmiare sulle proprie spese di viaggio, ve ne sono sempre di più che vedono nella condivisione dell’auto un modo semplice per contribuire personalmente alla protezione dell’ambiente, senza dover rinunciare al comfort e anzi sperimentando nuovi modi di viaggiare in compagnia”. Non solo: l’accordo con Virgilio Go Green potrebbe fungere da esempio per altre realtà. “Postoinauto.it collabora già con numerose realtà per la fornitura di servizi di carpooling a livello locale – prosegue Bremer –. Mi auguro che l’importante partnership con il canale verde di Virgilio possa incentivare altre aziende ed enti pubblici a scegliere il carpooling come modalità di trasporto su cui puntare per un futuro più ecosostenibile.”