Renzo Rosso, ecco la collezione da ‘avatar’

L’artigianato diventa digitale e apre alla passerella virtuale

twitter@SpotandWeb

Quando i film influenzano la moda. In questo caso e’ la volta di ‘Avatar’, la pellicola di James Cameron che ha ispirato Only the Brave, il gruppo di moda guidato da Renzo Rosso che comprende i marchi Diesel, Maison Martin Margiela, Marni e Viktor&Rolf e Staff International.

rosso

“Stiamo sperimentando un sistema per realizzare le collezioni con il 3D – ha svelato il presidente di Otb durante la tavola rotonda organizzata a Milano da Decoded Fashion con e-Pitti.com – che ci permette di creare un avatar e di costruirgli addosso i nostri capi”.

Si tratta di un progetto ancora sperimentale, come ha spiegato Rosso, una sorta di ‘custom made’ al quale stanno lavorando i creativi del gruppo, con l’obiettivo di coinvolgere sempre di piu’ il cliente, ma senza mai mettere in secondo piano la creativita’ e il know how degli artigiani della moda.

Il metodo, che non ha ancora un nome, permette di entrare letteralmente nel capo, cambiando le forme e i tessuti, e prevede di utilizzare, in futuro, anche una modellatura automatica del capo.

Tutto questo “velocizza le tempistiche – ha spiegato Rosso – perche’ il prototipo, una volta finito, e’ gia’ pronto e perfetto, e visibile in tempo reale sul web”.

Sembra che un nuovo artigianato digitale stia per nascere, dunque, una sorta di ‘custom made’, come lo definisce l’imprenditore, dove anche il cliente puo’ indicare cosa vuole. E non e’ escluso che in futuro, al posto delle modelle in carne e ossa, “si vedranno gli avatar sfilare su una passerella virtuale” ha profetizzato il titolare di Otb, cosi’ i buyer e gli appassionati di tutto il mondo “potranno vedere le sfilate comodamente seduti a casa propria”, ovunque siano.