Se l’Inghilterra boccia lo spot sessista della Renault. Ma a metà

Con le donne in lingerie, campagna bocciata. Con gli uomini a torso nudo, campagna promossa

twitter@SpotandWeb

Troppo audace, troppo sessista per il mercato britannico. Neppure è stato sufficiente aver declinato il video pubblicitario in due versioni, maschile e femminile. Niente da fare: la campagna pubblicitaria “Va va voom” della Renault è stata bocciata dalla Advertising Standards Authority, l’autorità di controllo del mercato pubblicitario d’oltre Manica.  Sebbene a senso unico, nella versione solamente femminile, vale a dire.

Nello spot vietato, infatti, si vede un potenziale acquirente provare la nuova auto per le strade di Londra. Una volta premuto il tasto “Va va voom” succede di tutto: prima ci si immerge in un’atmosfera tipicamente parigina, all’insegna del burlesque, con l’auto che viene circondata da un gruppo di provocanti fanciulle con pochi veli indosso.

Sta di fatti che la versione femminile, identica ma a parti invertita, ha invece superato il test. Di seguito gli spot della contesa.