Problemi con il vicinato. Il papà di Twitter vende casa

twitterEvan Williams ha appena 41 anni, ma è uno degli imprenditori più famosi e ricchi del web. Il suo merito? Aver creato Twitter, nel 2006.

Williams, che ha lasciato l’azienda dei cinguettii nel 2010, ha saputo mettere a frutto i guadagni ottenuti negli anni di lancio della sua creatura e, mentre era ancora CEO del social, acquistò una splendida villa nella Noe Valley, alle porte di San Francisco.

L’imprenditore e sua moglie spesero 2.4 milioni di dollari nel 2009 per aggiudicarsi la villa che oggi, dopo alcuni interventi di ristrutturazione, hanno rimesso in vendita a un prezzo abbastanza realistico viste le non floride condizioni del mercato immobiliare: “solo” 2.995 milioni di dollari. Non troppo se si considerano sia le dimensioni dell’immobile sia la ristrutturazione recente.

La casa ha una superficie calpestabile di circa 270 metri quadrati, si compone di otto vani e ha un invidiabile giardino sul retro.

Come mai i Williams vendono con tanta fretta e senza grandi ambizioni di realizzo? Come spesso accade, per problemi di vicinato. Evan e sua moglie volevano demolire la casa e ricostruirla con maggiori spazi, ma il consiglio di zona ha bloccato il progetto e loro hanno deciso di fare i bagagli.