Qui Londra, marcia indietro del Governo per la pubblicità su tabacco e alcol

158

E’ stata scartata l’idea di cancellare sui pacchetti il marchio delle sigarette

twitter@SpotandWeb

Il governo britannico fa marcia indietro su due provvedimenti restrittivi su alcolici e tabacco che avevano scatenato le critiche dei produttori. Come rivelano il Daily Telegraph e l’Independent, l’esecutivo non andra’ avanti con la proposta di introdurre un prezzo minimo per gli alcolici e prende tempo sui pacchetti di sigarette ‘anonimi’, gia’ in vigore in Australia, dove i marchi vengono sostituiti da scritte e immagini sugli effetti del fumo.

cameronIl premier David Cameron aveva annunciato di voler contrastare l’alcolismo fra i britannici, dichiarando guerra alla pratica di molti negozi di vendere con offerte speciali bottiglie di vino e casse di birra. L’ambizione di fissare un prezzo minimo per gli alcolici e’ stata invece del tutto ridimensionata e il governo ora si limitera’ a introdurre limiti alla vendita sotto costo.

Sul fronte del tabacco, intanto, la forte pressione dei colossi del settore potrebbe aver influito sulla scelta finale del governo. I marchi sui pacchetti sono una delle poche forme di pubblicita’ che sono consentite nel Regno Unito ai produttori di sigarette. Ma forti critiche sono arrivate dalla Associazione di ricerca contro il cancro, che ha affermato come questa decisione avra’ un costo in vite umane.