Qui Milano, da Sotheby’s la pubblicità all’asta per aiutare i bambini africani

47

L’idea di dare una seconda chance alle creazioni ritenute insufficienti per caratterizzare le campagne è dell’agenzia Now Available: “E’ ora di farle tornare utili”. Appuntamento mercoledì prossimo a Palazzo Broggi. Nel nome della solidarietà

twitter@SpotandWeb

Le buone idee meritano sempre una seconda chance. E’ il messaggio alla base dell’evento benefico che l’agenzia pubblicitaria Now Available ha ideato e organizzato per mercoledi’ prossimo (dalle 19 alle 21) presso la sede di Milano della casa d’aste Sotheby’s.

bimbi bnPer la prima volta, all’interno degli spazi di Palazzo Broggi, ad essere mostrate al pubblico e battute all’asta non saranno celebri collezioni d’arte, magnifici gioielli o preziosi oggetti di antiquariato, ma una selezione di 25 idee pubblicitarie, mai ancora utilizzate in comunicazione, che Now Available ha realizzato nei suoi primi cinque anni di attivita’ in occasione di gare e consultazioni creative per importanti marchi e aziende italiane.

Le donazioni che verranno raccolte contribuiranno a finanziare Alice Campus, il programma ideato dalla onlus Alice for Children che permette ai bambini africani di proseguire gli studi.

“Nel nostro lavoro capita sempre piu’ spesso – spiega Emanuele Nenna, CEO e socio fondatore dell’agenzia Now Available – che per un’idea che vede la luce ce ne siano tante altre che vengono abbandonate, scartate, dimenticate. Nelle agenzie pubblicitarie i cassetti e i cestini sono pieni di intuizioni e creativita’, frutto di ore di lavoro, energia, passione, che meritano veramente una seconda chance. Si parla tanto di lotta agli sprechi: come creativi abbiamo voluto inventarci un modo intelligente per non buttare via le idee, perche’ possano tornare ad essere utili”.

Banditore dell’asta benefica sara’ Filippo Lotti, amministratore delegato di Sotheby’s Italia, e il ricavato della serata si trasformera’ in 25 borse di studio a favore di altrettanti bambini orfani del Kenya, per garantire loro di accedere alle scuole secondarie, professionali e universitarie.

I progetti Alice for Children, sviluppati dall’associazione Twins International presieduta da Diego Masi, hanno come beneficiari i bambini orfani e vulnerabili dai 3 ai 15 anni delle baraccopoli di Nairobi e delle zone piu’ remote del Kenya, per un totale di circa 1.500 tra ragazzi e ragazze.