Amazon fa i conti: con la pubblicità del 2013, ricavi per 800 milioni di dollari

64

Le stime della società di ricerca digitale eMarketer basate sulle informazioni sui consumatori. Google e Facebook sono avvisate

twitter@SpotandWeb   

Il braccio pubblicitario di Amazon prevede di generare 800 milioni di ricavi quest’anno con il sito di e-commerce che sfrutta informazioni sui consumatori per strappare inserzionisti ai rivali come Google e Facebook.

Lo scrive il Financial Times citando le stime di eMarketer, società di ricerca digitale.

pubblicità

L’idea è che coloro che fanno investimenti in campagne pubblicitarie desiderano usare il portale del commercio elettronico per lanciare messaggi promozionali basati non solo su ciò che le persone cercano online ma anche quello che comprano.

E’ vero infatti che Google – dicono gli analisti – ha più utenti di Amazon ma non conosce tanti indirizzi e carte di credito quanti quelli a disposizione del sito retailer online.

Amazon vende spazi pubblicitari sui suoi siti e sui tablet Kindle così come sui network di altri website.

Il gruppo non svela i suoi introiti da pubblicità, ma secondo eMarketer la cifra raggiunta l’anno scorso è stata pari a 610 milioni di dollari e per quest’anno è previsto un rialzo sul 2012 del 37% a 835 milioni.

Questi numeri sono ancora minuscoli rispetto a quelli per esempio di Google, i cui ricavi da pubblicità nel 2012 sono cresciuti su base annuale del 18% a 33 miliardi di dollari, o di Facebook (+36% oltre i 4 miliardi). Ma la fetta del mercato dell’advertising di Amazon cresce e minaccia le attività digitali di marketing di Yahoo, Microsoft e AOL.