La Juve presenta la nuova maglia. E si strappa le stelle

40

Tutto il calcio marketing per marketing: la presentazione griffata Nike. Con la sorpresa ordinata dalla società bianconera sulla questione-scudetti

di Giovanni Santaniello

Se in politica fanno litigare, nel calcio fanno addirittura accapigliare. Mai parlare di stelle: in Italia, ormai da un pezzo hanno perso il loro lato romantico. Che indichino il movimento di Beppe Grillo o gli scudetti della Juventus.

juve

Sta di fatto che, due o tre che siano, non se ne scorge alcuna sulla nuova maglia dei bianconeri presentata oggi dalla Nike e che fin da domani sara’ in commercio nella versione ‘replica’.

La Nike stessa fa sapere che ”e’ stata prodotta cosi’, senza stelle, per volere della Juventus”. Una sorpresa visto che gli stessi festeggiamenti ufficiali dell’ultimo campionato vinto, appena due domeniche fa, sono stati all’insegna del numero 31, tanti quanti gli juventini vogliono che siano i loro scudetti, compresi quelli che la Federazione in realtà ha tolto loro per le note vicende di Calciopoli.

In ogni caso: tornando alla foggia della casacca, le strisce sono piu’ strette e il colletto e’ bianco con scollo a V profondo. E’ quindi ispirata in parte agli anni Ottanta, anche se manca il colletto che caratterizzava la maglia di Platini e compagni. All’interno del collo e’ impresso uno scudetto e l’anno della fondazione del club, 1897.

Sul retro, un pannello nero, per dare risalto al nome e al numero del giocatore, l’orlo in silicone nero sulle maniche e due spacchetti laterali con inserti neri a contrasto.

La maglia Home e’ abbinata a pantalocini neri, anche questi nuovi, con una striscia di silicone stampato lungo ogni lato. I calzettoni, invece, sono bianchi, con un inserto nero sul retro per dare una maggiore visibilita’ dei giocatori in campo.

Il kit e’ realizzato con poliestere riciclato: maglia e pantaloncini sono composti da 13 bottiglie di plastica riciclata. E’ il caso di ricordare: sul campo.