Medici Senza Frontiere rilancia il sito con TSW Strategies

42

SW Strategies è stata scelta da Medici Senza Frontiere Italia per una consulenza sul proprio sito finalizzata alla revisione dell’information architecture, ovvero alla riorganizzazione dei contenuti e alla loro reperibilità da parte degli utenti.

Il sito www.medicisenzafrontiere.it/ ospita una notevole quantità di materiale testuale, necessario ad informare gli utenti sulle numerose attività svolte dall’associazione medico-umanitaria. In vista della riprogettazione del sito, l’esigenza manifestata dallo staff è stata quella di riorganizzare queste informazioni per renderle maggiormente fruibili all’utente, e per garantirne la massima efficacia.

Il progetto elaborato da TSW ha visto il coinvolgimento diretto dell’utente finale, secondo la filosofia propria del team di usabilità, About User, che ha gestito la collaborazione. Una prima fondamentale fase è stata affidata alla web analytics. L’attività ha permesso di rilevare il comportamento degli utenti sul sito attuale, individuando i contenuti più ricercati, le keyword utilizzate per l’accesso dai motori di ricerca, e i flussi di navigazione che intercorrono tra le pagine del sito e i sociali network.

Il cuore del progetto, ovvero la definizione dell’information architecture, è stata la successiva attività di card sorting, svolta nel laboratorio di usabilità situato nel centro storico di Treviso, con il coinvolgimento di un gruppo di utenti target. A completamento del progetto, About User definirà la nuova architettura informativa del sito.

Christian Carniato, CEO di TSW Strategies, afferma: “Siamo onorati di collaborare con lo staff italiano di Medici Senza Frontiere, una realtà umanitaria con un ruolo fondamentale sul piano sociale internazionale. Abbiamo lavorato alla riorganizzazione dei contenuti per aiutare MSF a progettare il nuovo sito nel modo più efficace possibile, con la speranza che diventi un veicolo sempre più potente per la raccolta di donazioni e la diffusione di informazioni da parte della più grande organizzazione medico-umanitaria indipendente al mondo.”