Hi! acquisisce il budget di Amaro Lucano

24

All’inizio degli anni 90 nasceva uno dei più longevi ed efficaci tormentoni della pubblicità italiana: Cosa vuoi di più dalla vita? Un Lucano.
L’autore e copywriter di quella campagna e dei primi sei film originati da quella fortunata frase era Emilio Haimann.
Con essa nascevano anche un posizionamento nuovo, alternativo ai competitor di categoria e uno stile e un tono di voce poco praticati nel segmento amari.
Ironia, anticonformismo e saper vivere erano alla base delle esecuzioni creative ideate per Amaro Lucano.
Oggi, a distanza di più di venti anni, la famiglia Vena, unica azionista dell’Azienda, torna ad affidarsi all’agenzia in cui Emilio Haimann è socio con Max Brun e Guccio Tolomei e di cui è Presidente: Hi! comunicazione.

La scelta, nella consolidata tradizione dei signori Vena, avviene in maniera semplice, senza gara, per assegnazione diretta.
L’incarico prevede la gestione delle attività di pubblicità e di PR e Ufficio Stampa, seguite per il Gruppo Hi! da Paola Greggio.
I primi assaggi della rinnovata comunicazione per Lucano, che continua a essere imperniata sulla celebre frase, si vedono già su Facebook e si vedranno tra poco anche in televisione in una nuova campagna costruita sul tono di voce che ha reso celebre l’Amaro Lucano negli anni e, dunque -leggerezza, anticonformismo e saper vivere tutto italiano.
Un nuovo claim firma la campagna: Amaro Lucano. Quel tocco italiano.
E una nuova strategia incentrata sulla valorizzazione della storia dell’azienda.
Leonardo Vena, responsabile di tutte le attività di marketing e comunicazione dell’Azienda commenta così questo nuovo corso: “L’italianità è un valore da cui
un’Azienda come la nostra, fortemente radicata nel territorio, non può prescindere.
Vogliamo esserne ambasciatori sia nel nostro Paese che nel mondo e vogliamo anche dare un preciso segnale di ottimismo e rinascita intellettuale, dalle situazioni difficili come quella che l’Italia sta vivendo si esce costruendo progetti che abbiano fondamenta solide e indiscutibili: la cultura e la tradizione enogastronomica italiane sono tra queste.”
Emilio Haimann aggiunge: “In effetti, cosa potevo volere di più dalla vita di pubblicitario? Tornare a lavorare per Amaro Lucano e la famiglia Vena è prima di tutto un piacere e una soddisfazione personale e poi la conferma per me che il valore professionale di un’agenzia di pubblicità è fatto di idee e creatività. Cosa che già pensavo vent’anni fa e che penso ancora di più oggi, soprattutto quando vedo la miopia dell’industria delle agenzie, che non affronta i veri problemi del nostro comparto e si affida a manager che di idee e creatività sanno ben poco e non le valorizzano all’interno delle proprie sigle.”