Bevi, digerisci e gusta. I corti d’autore firmati Ferrarelle

109

Ferrarelle SpA lancia la nuova campagna pubblicitaria che partirà domenica 11 novembre 2012 e che sarà on-air anche per tutto il 2013.

Una campagna importante, così come importante è non solo l’interprete – Alessandro Gassman – ma anche la struttura della campagna stessa. Una vera e propria serie di corti per la TV firmati dal regista Leone Pompucci .

“Bevi, digerisci e gusta” è il claim portante di tutta la campagna.

Con questa nuova campagna Ferrarelle, marchio storico della tradizione e dell’eccellenza italiana, desidera quindi non solo tornare alle sue origini e mettere in evidenza le sue proprietà, ma anche tornare in cucina e sulle tavole degli italiani, il tutto raccontato con il sapore magistrale tipico della filmografia italiana degli anni Sessanta.

Quello che vedremo in TV, infatti, non saranno semplici spot, ma una serie di micro-episodi/sketches, che grazie a uno story telling ricco, divertente e di qualità narreranno situazioni in cui l’acqua Ferrarelle è la protagonista, insieme a un altro simbolo dell’italianità “doc”, Alessandro Gassman.

La pianificazione della campagna

Gli spot saranno on-air dall’11 novembre a fine dicembre 2012 e per tutto il 2013 (compresa la stampa) con diversi soggetti da 30”, 15”, 10” e 5” più un soggetto natalizio da 15”, e oltre all’imponente presenza in TV, la campagna sarà supportata anche da spot radiofonici.

In particolare la campagna TV, realizzata dalla casa di produzione Seagull, firmata dal regista Leone Pompucci e pianificata dal centro media Vizeum, sarà on-air sulle reti nazionali, satellitari e digitali, mentre quella radio, sviluppata sempre dallo stesso regista, sarà trasmessa sulle principali reti nazionali.

Anche la campagna stampa 2013 è ideata da Leone Pompucci e pianificata dallo stesso centro media.

“E’ per me un grande onore presentare questa campagna” – afferma Michele Pontecorvo, Responsabile Comunicazione Corporate Ferrarelle SpA – Una campagna che abbiamo desiderato fortemente per sottolineare l’unicità, nonché l’eccellenza, della nostra acqua. Da sempre il nostro impegno è infatti quello di valorizzare il territorio in cui operiamo ma soprattutto l’acqua stessa, frutto esclusivo della magia della natura. Per noi di Ferrarelle la nostra acqua, così ci piace chiamarla, è una fonte continua di ispirazione, non una semplice commodity, che desideriamo valorizzare ogni giorno, far conoscere e far apprezzare per le sue qualità intrinseche”.
E l’idea di celebrare ed evocare l’eccellenza italiana di Ferrarelle è alla base anche della campagna che appunto ha una fortissima ispirazione cinematografica e che rappresenta un’innovazione di stile e di contenuti nella lunga storia delle campagne Ferrarelle.

A intrepretare quindi anche l’eccellenza della cinematografia italiana è stato chiamato, oltre che Alessandro Gassman, anche il regista Leone Pompucci che, con la sua esperienza e professionalità, ha saputo portare sul piccolo schermo una serie di corti ispirati ai film d’autore degli anni Sessanta, forse il momento di maggiore gloria del cinema italiano.
Così come in quei film la vita veniva vissuta in pienezza e “gustata” fino alla fine, con trame e intrecci divertenti, così anche i corti Ferrarelle raccontano situazioni ironiche, nelle quali bere Ferrarelle diventa sinonimo di digerire e gustare i piaceri della tavola e.. della vita.