Let’s go… goviral arriva in Italia!

13

goviral, società del gruppo AOL Advertising.com (America On Line), attiva nel settore della distribuzione online di contenuti video brandizzati, sbarca in Italia con un servizio innovativo capace di creare un reale engagement con gli utenti in modo mirato, coinvolgente ed efficace.

Ricerche di mercato dimostrano la forza comunicativa del video: nessun contenuto è più immediato e coinvolgente ed esprime la forza, i valori e il carattere di un brand. Il video crea empatia con i consumatori, avvicina alla marca, rafforza le intenzioni di acquisto. Per essere davvero efficace deve poter raggiungere il target ‘giusto’ nel momento ‘giusto’ in modo mirato: goviral è questo.

La nostra forza è quella di pianificare i video come contenuti all’interno di una rete che conta blog, siti tematici e social network estremamente verticalizzati per raggiungere un potenziale pubblico interessato in maniera non invasiva.

“Siamo entusiasti di lanciare goviral in Italia, un paese che ha un fantastico mix sia di brand riconosciuti a livello globale sia di editori autorevoli. L’espansione internazionale e i contenuti video sono pilastri fondamentali della strategia di crescita di AOL e di goviral: l’apertura in Italia rappresenta una tappa importante di questa storia. L’Italia è una nazione avanzata sul digitale, con un’alta penetrazione della broadband e un’audience online in continua crescita: questi aspetti fondamentali consentono alla piattaforma di goviral di connettere l’audience, le aziende e gli editori in maniera nuova e interattiva”, ha dichiarato Luke Aviet, Managing Director Europe del Gruppo AOL Advertising.com.

“I contenuti video brandizzati sono la nuova frontiera della comunicazione digitale e sono molto entusiasta di guidare il lancio di goviral in Italia. Pur essendo una start up, le aziende e gli editori con cui siamo già venuti in contatto hanno dimostrato molto interesse per il nostro servizio e per le potenzialità offerte nel creare una reale interazione con l’audience. Stiamo già lavorando con alcuni dei più grandi brand ed editori presenti nel nostro paese per far conoscere al consumatore finale i contenuti video brandizzati premium”, ha aggiunto Georgia Giannattasio, Managing Director goviral Italia.

A differenza del modello tradizionale che raggiunge il target attraverso una targettizzazione push, la distribuzione dei contenuti video da parte di goviral è pull: è l’utente infatti che sceglie di visualizzare il video e di interagire con il brand o il prodotto attraverso una serie di funzionalità, quali ad esempio il live tweet o la condivisione del video sui social network. Oltre al supporto creativo goviral pianifica attentamente il roll out della campagna per raggiungere il target di riferimento, posizionando i video all’interno di pagine Web o social in placement strategici che incentivano l’engagement, ovvero all’interno di contenuti di interesse per l’utente che danno autorevolezza al video stesso.

Ma i vantaggi non finiscono qui. goviral offre alle aziende la possibilità di personalizzare il player con colori o cornici particolari per rafforzare l’identità del brand, di proporre una preview animata del video, di interagire con gli utenti durante o dopo la visione del video attraverso menu interattivi: sessioni di chat o live comments, survey o sondaggi, rimando al sito aziendale, altri contenuti, etc.

Strumenti sofisticati di analisi e Key Performance Indicator (KPI) sull’interazione dell’utente permettono inoltre di valutare il reale impatto della compagna sul consumatore e il ritorno dell’investimento. Gli strumenti di analisi offerti dalla piattaforma rendono goviral un partner strategico per i clienti che si trovano a gestire la complessità di un mondo video nascente e in rapida evoluzione.

Attraverso la forza del network AOL, il contenuto video è distribuito all’interno di una rete che conta blog, siti tematici e social network in oltre 22 aree di interesse per un totale di oltre 870 milioni di utenti e 40 mila editori. In questo modo, goviral riesce a raggiungere il consumatore giusto nel modo giusto, creando un reale coinvolgimento tra gli utenti e il brand con dei tassi di interazione superiore del 400% rispetto alla media del settore. Inoltre, ogni campagna viene analizzata e valutata attraverso 80 indicatori, chiari e facili da capire.

“Ho avuto il piacere di conoscere goviral e il suo servizio innovativo durante lo sviluppo di campagne di comunicazione a livello internazionale e siamo lieti di aver lavorato al loro fianco anche in Italia con una nostra campagna a livello locale. Siamo soddisfatti del servizio e dell’efficacia della piattaforma che ci ha permesso di coinvolgere i consumatori online in target in modo interattivo. In particolare abbiamo apprezzato le metriche molto complete offerte per valutare i risultati e il ritorno dell’investimento fatto”, ha dichiarato Paolo Maggi Head of Strategic Media Planning Gruppo Unicredit.

Ogni anno centinaia di brand si affidano alla professionalità ed esperienza di goviral. In Italia goviral, pur essendo una start up, ha realizzato campagne di successo per advertisers importanti come Unicredit, Eni, Volvo, Vodafone, Toyota, Hynday, Bavaria, Henkel, Prenatal.