Piazza Italia, nuova campagna “look forward”

40

Piazza Italia, precursore delle campagne pubblicitarie dove i protagonisti non sono testimonial famosi o modelli/e di richiamo ma “ gente comune,” presenta per la nuova campagna A/I 2012 – 13  con 8 testimonial scelti tra giovani “modelli” che con la loro professione, hanno deciso di migliorare il nostro futuro.

Look forward…Guardare al futuro. Lavorare per migliorarlo. Due concetti semplici, immediati, eppure estremamente complessi da mettere in pratica oggi, e tanto più difficili da scegliere come obiettivi personali.

Piazza Italia si lega a giovani lavoratori, ricercatori, studenti che ci stanno riuscendo, che hanno deciso di costruire, giorno per giorno, un tassello di realtà nuova, organizzata, progettata su misura per gli uomini. In altre parole, un pezzo di futuro. Non si tratta di sogni impossibili da realizzare, illusioni prive di fondamento o progetti troppo astratti per essere trasformati in qualcosa di tangibile.

Emanuele Lepore, ingegnere biomedico, ha inventato un sistema di bendaggio da indossare come una tuta aderente cucita su misura per guarire dalle gravi ustioni. Paolo Broglia, imprenditore web, attraverso l’e-commerce rende alla portata di tutti, prodotti ecologici e biologici made in Italy, difficilmente reperibili. Pier Mattia Avesani, informatico, ha ideato e brevettato un efficace sistema per ridurre le code all’interno degli uffici pubblici e dei locali commerciali. Serena Gobbi, ricercatrice, e’ impegnata in un progetto di ricerca che studia tecnologie innovative, per migliorare la qualità degli alimenti, rendendoli più sani. Lucia Fornasari, ricercatrice, lavora alla realizzazione di un sensore tascabile, economico e flessibile, in grado di analizzare la qualità e la sicurezza degli alimenti, rilevando l’eventuale presenza di sostanze nocive. Paolo Robazza, architetto, Utilizza la paglia per realizzare case di ultima generazione,ad elevato isolamento termico e basso impatto ambientale, a costi contenuti. Maria Francesca Di Alessandro e Giulia Maranesi, architetti, collaborano ad un progetto italiano per la realizzazione di una casa eco-sostenibile, in grado di produrre più energia di quanto ne consuma.

La campagna, fotografata da Carlo Furgeri Gilbert, è stata realizzata dalla Diaframma ADV, sotto la direzione creativa di Stefano Ginestroni che riassume così il rational della pubblicità:

“Mi piace pensare che questi giovani modelli, saranno domani determinanti per la qualità della nostra  esistenza. Cibi migliori, vita più sana e le nostre case salubri. Abbiamo cercato di trovare esempi positivi e proiettati al futuro,  bypassando del tutto la crisi mondiale che stiamo vivendo”.

La campagna è on air sui principali mezzi stampa e in affissione.