Fresco, veloce, glam: ecco il nuovo look di Ragazza Moderna

Domani sarà in edicola il nuovo numero di Ragazza Moderna. Come promesso alle lettrici, un magazine completamente rinnovato nella grafica e nei contenuti, con una forte attenzione ai tanti suggerimenti ricevuti dal web e attraverso Facebook.
La nuova rivista si presenta con un look fresco e glam, con un ritmo serrato che strizza l’occhio allo slang delle ragazze. Uno stile chiaro, asciutto, esplicito.
Ragazza Moderna si conferma pre-femminile di riferimento per il target delle teenager italiane. Impostato su fashion, beauty e social life, vuole informare attraverso contenuti di qualità. «Siamo leggeri quando parliamo di moda e bellezza, scherzosi quando affrontiamo il gossip, seri quando ci dedichiamo agli affari di cuore, alla salute e alla sessualità, attendibili e “sulla notizia” quando parliamo di sport, musica e cinema», spiega Luca Merlo, direttore editoriale di Ragazza Moderna che da giugno è di proprietà di Satiz Editore.
Ciò che cambia è un ulteriore rafforzamento del rapporto con le lettrici che sono coinvolte in prima persona in questo cambiamento. Come? Attraverso il sito web e la nostra pagina Facebook, dove le teenager condividono con la redazione contenuti e scelte editoriali della rivista. «Le nostre lettrici sono giovani, rapide e in costante movimento – spiega sempre Merlo – sono la nostra forza. La loro opinione è per noi fondamentale per realizzare un giornale sempre più vicino al loro sentire». Sofisticata, scatenata, romantica, digitale: ecco le anime che compongono il nuovo magazine, proprio come il profilo delle teenager di oggi.
Ragazza Moderna, dunque, si presenta al suo pubblico consolidando il taglio confidenziale e aggiungendo un tocco di glamour in più sia nella scelta dei contenuti sia nella veste grafica. A cominciare dalla copertina, dedicata al “back to school”, più grintosa e accattivante: «Il restyling grafico ci ha permesso di inserire nuovi elementi come lo strillo dedicato alla star life del mese, l’elenco dei poster da collezionare e un focus sul Kpop», spiega Luca Merlo. All’interno poi, il magazine si sviluppa utilizzando un concept grafico che ricorda il mood del diario personale delle ragazze: un patchwork di scarabocchi, colpi di pennarello, didascalie, capolettera al tratto, utilizzo di disegni al posto delle immagini. Tutto questo per un magazine che intende seguire da vicino le teenager di oggi e muoversi con loro: always connected!