PromPerú presenta la campagna pubblicitaria rivolta ai mercati internazionali

La nuova campagna volta alla promozione internazionale presentata di recente da PromPerú segnerà un momento importante nella storia della pubblicità. Una formula innovativa per promuovere un Paese, attraverso un formato tipo trailer cinematografico con cui si intende accattivare, emozionare e attrarre il turista straniero perché possa scegliere il Perú quale meta della sue prossime vacanze. Dopo la commovente “macchina del tempo” con cui si è raccontata la storia di un turista che ricordava il suo viaggio in Perú fatto 20 anni prima, questa volta il ministro del Commer cio Estero e del Turismo, José Luis Silva Martinot, ha presentato questo nuovo ed impattate spot: “Non guardare il film, vivilo tu in prima persona!” grazie al quale lo spettatore può apprezzare la meraviglia storica del Perú senza che questa offuschi, d’altro canto, la modernità di infrastrutture alberghiere di primo livello, l’alta cucina e gli eccellenti servizi. Nel corso del 2012 la campagna pubblicitaria sarà proposta in Regno Unito, Canada, Stati Uniti, Argentina, Colombia, Cile, Brasile, Francia, Germania, Spagna e Italia. Mentre a partire dal 2013 raggiungerà anche: Corea del Sud, Cina, Giappone, Australia e Messico.
Con questo massiccio intervento pubblicitario il Paese si aspetta una crescita del 9% a fine 2014 di arrivi internazionali. Strategica anche la decisione di PromPerú di continuare ad utilizzare Machu Pichu quale elemento simbolo del Paese (e della campagna) e, da questo, presentare il resto delle attrazioni di ogni singola Regione. Tra i siti maggiormente valorizzati: Puno, Cusco, l’Amazzonia, Kuélap, Lambayeque, Trujillo, Piura, Tumbes, Arequipa, Loreto, Ica e Lima.
“Con questa campagna pubblicitaria internazionale, volta a promuovere e a sostenere l’incremento degli arrivi dei turisti stranieri in Perù, si intende rafforzare il messaggio che il nostro Paese ha un’eccellente infrastruttura alberghiera, con resort confortevoli di lusso, servizi esclusivi e moderni per un viaggiatore molto esigente senza mai dimenticare il nostro passato e la nostra storia, su cui tutto si basa. Questo spot pubblicitario rinforza il nostro obiettivo primario che è quello di dimostrare al mondo che il Perú ha davvero tanto da offrire sia dal punto di vista turistico, che delle esportazioni e degli investimenti”, ha sottolineato il ministro Silva Martinot.
Inoltre questa campagna presenta il lavoro infaticabile dell’archeologo Bruno Alva, che da ben 11 anni è impegnato nella catalogazione e interpretazione dell’iconografia pre-ispanica peruviana che, attualmente, abbraccia la maggior parte delle culture che si svilupparono in Perú. Lo spot pubblicitario: “Perú: l’Impero dei Tesori Nascosti” si è proprio avvalso di questo lavoro di ricerca per dar vita ai personaggi delle antiche culture peruviane.

La realizzazione dello spot è dell’agenzia John Walter Thompson e della casa di produzione Patria. Jorge Carmona e Toño Sarria sono i direttori creativi di questo incredibile spot.