Friulia entra nel capitale dell’istituto di ricerche SWG

Gianmarco Zanchetta, Direttore Generale di Friulia: “La Finanziaria Regionale conferma con questo nuovo intervento il proprio ruolo di motore per il rilancio e lo sviluppo delle attività imprenditoriali della Regione. A poche ore di distanza dall’annuncio della chiusura positiva dell’operazione di rilancio di Friulco, acquisita da Fluitek Orsenigo, possiamo rendere noto l’intervento nel capitale di uno dei più noti e prestigiosi istituti di ricerche politiche e sociali del nostro Paese. Abbiamo moltiplicato i nostri sforzi per individuare e sostenere tutte quelle iniziative imprenditoriali che rappresentano il tessuto produttivo della Regione, perché siamo convinti che solo così potremo costruire un futuro di sviluppo per le nostre imprese. È la nostra battaglia quotidiana contro la crisi”.

L’intervento di Friulia si inquadra nell’ambito di un piano di rafforzamento patrimoniale e di sviluppo di SWG portato avanti dal nuovo socio di riferimento, Mowgli S.p.A., che nel corso del 2011 ha rilevato la maggioranza della società, ne ha portato a termine la ristrutturazione finanziaria ed ora, attraverso i suoi soci-manager, ne sta curando il rilancio mediante il consolidamento e l’ampliamento dell’offerta sul mercato.

Mowgli S.p.A., che possiede il 60% del capitale di SWG, è una holding di partecipazioni il cui capitale è posseduto per il 42,86% ciascuno da Adrio Maria de Carolis (imprenditore) e Fabio Tacciaria (manager, già direttore generale holding del Gruppo Espresso) e per il 14,29% da Maria Cristina Salami (manager, già in The Walt Disney Co. e Rodale International). Il 10% di SWG rimane del fondatore Roberto Weber e di un gruppo di collaboratori storici, che garantiscono la continuità con la tradizione di SWG.

Il consiglio di amministrazione della società, presieduto da Roberto Weber e composto da Maurizio Pessato, nella qualità di vice-presidente e da Adrio Maria de Carolis, Maria Cristina Salami e Fabio Tacciaria, in qualità di amministratori delegati, verrà allargato per consentire l’ingresso di un rappresentante di Friulia.