Assorel: Analisi mercato Relazioni Pubbliche 2011 / Crescita +2%

Pur in presenza di un’accentuata difficoltà dei mercati e delle economie, e di caduta ancora drastica degli investimenti privati e pubblici in comunicazione, il comparto delle Relazioni Pubbliche rappresentato dagli Associati Assorel ha confermato un andamento di crescita del +2%, dato ancor più rilevante se si considera il segno positivo del +4% che si era registrato l’anno passato.  L’analisi del mercato italiano delle Relazioni Pubbliche, risultato dalla consueta Indagine, unica in Italia, elaborata e sviluppata annualmente da Assorel grazie al contributo delle società associate, ha confermato anche per la disciplina delle RP, un sempre maggiore orientamento al digitale e ai Social Media e la sua omogenea diffusione su molteplici settori merceologici. Perdurando ancora per tutto l’anno in corso la crisi dei consumi e considerando la drastica caduta del PIL, prevista dal Centro Studi Confindustria, cui Assorel aderisce, forte cautela è invece manifestata dalle imprese per quanto riguarda le previsioni di andamento per il 2012; il 75% ritiene che l’anno in corso sarà decrementale, o di stabilità, mentre solo un quarto dei rispondenti ipotizza un ulteriore sviluppo congiunturale del settore dopo il +6% del biennio. Sentimenti che si riflettono sulla stabilità degli addetti operanti presso le agenzie associate, che sono ancora in lenta, ma confermata, diminuzione.

In particolare la stima Assorel del mercato sviluppato dalle Società associate si attesta intorno ai 141 milioni di Euro di fatturato sviluppato dai soli onorari professionali, cifra d’affari che deriva dall’incremento del +2,0% rispetto al 2010.

Ancora in calo (-1%) gli addetti operanti presso le agenzie associate ad Assorel che si attestano sulle 900 unità.

Settori merceologici – Il mercato si conferma omogeneo e diffuso su numerosi mercati tra i quali emergono ancora i beni di Largo Consumo, l’industria farmaceutica e il settore finanziario/assicurativo. Restano disattese le potenzialità delle Telecomunicazioni e della Pubblica Amministrazioe e prosegue il calo dell’High Tech, mentre presentano andamenti interessanti l’energia e il settore internet/e-commerce.

Andamento aree professionali – Salgono le Digital PR/Social Media che si attestano come quarto settore in ordine di importanza, erodendo quota ai segmenti più ‘tradizionali’, anche se Media Relations, Comunicazione Corporate e Consumer/Brand marketing continuano a sviluppare il 60% del totale mercato.

Suddivisione area Digital Pr/Social Media – Creazione/aggiornamento pagine/canali social: 25,9%; Blogger relations: 21,6%;  Creazione contenuti Social: 16,7%; Monitoraggio web reputation: 16,4%; Creazione blog aziendali: 10,8%; Altro: 8,6%.