Leo Burnett per Angelini

Infasil è ancora sugli schermi con un’idea nuova per i deodoranti.
Il territorio di comunicazione, come nel precedente film per il detergente Intimo, è basato sulla sensibilità della pelle. Infasil può vantare un’esperienza decennale al riguardo e lo dimostra ancora una volta con i suoi deodoranti.
Gli sbalzi di temperatura, la fretta, le emozioni: la pelle sente quello che succede dentro e fuori di noi. Questo è fatto assodato. La notizia è che i deodoranti Infasil hanno la stessa immediata sensibilità: si attivano proprio nel momento in cui si ha davvero bisogno di una forte protezione antiodore e lo fanno con delicatezza. Non a caso sono approvati dall’associazione dermatologi AIDECO.

Due protagoniste: una violinista terribilmente in ritardo per un concerto e una presentatrice Infasil che in modo inaspettato interagisce nella situazione. Una storia che racconta la forza del prodotto con leggiadria, grazie
all’elegante regia di Fabrizio Mari e alla raffinata fotografia di Manfredo Archinto .
La musica, come per il detergente intimo è ancora lo strepitoso standard jazz “I’ve got you under my skin” riorchestrato da Federico Landini.
Executive Creative Director: Paolo Dematteis – Riccardo Robiglio
Creative Director: Licia Martella
Team Creativo: Emiliano Antonetti (copywriter), Silvia Santarelli (art director)
Gruppo Account: Claudio Ragni, Micaela Uzzielli, Cristina Lupi

Tv Producer: Laura Fappiano
Casa di Produzione: ITC Tools
Executive Producer: Emanuela Cavazzini
Producer: Stefano Renolfi
Regista: Fabrizio Mari
Direttore Fotografia: Manfredo Archinto
Musica: Federico Landini