AIRETT Onlus si presenta con una nuova campagna

La Sindrome di Rett è una patologia progressiva dello sviluppo neurologico che colpisce le bambine, durante i primi anni di vita e dopo un periodo di apparente normalità, privandole poco a poco di tutto: della possibilità di parlare, di usare la mani, di camminare. Con l’obiettivo di promuovere e finanziare la ricerca genetica e la ricerca clinico-riabilitativa per far fronte a questa malattia, nel 1990 è nata AIRETT, l’Associazione Italiana Sindrome di Rett Onlus, costituita da genitori di bambine e ragazze affette da tale patologia. Oggi AIRETT ha lanciato una campagna di raccolta fondi tramite sms solidale per sostenere le sue attività. Dal 14 maggio al 2 giugno, è quindi possibile inviare un sms al 45509 da tutti i cellulari personali Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca o con una chiamata allo stesso numero da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali. Attraverso le parole del testimonial Nicola Savino, che offre gratuitamente il proprio sostegno e aiuto, si viene portati a guardare gli occhi di queste bambine: i loro occhi belli, l’unica cosa in loro ancora in grado di parlare e di chiedere aiuto. Il resto “non voglio farvelo vedere”, dice la voce di Savino, che fa leva così sul senso di vicinanza e complicità delle persone sensibili, non sul più facile richiamo della pietà.

La campagna, ideata dalla divisione creativa di Aragorn (Copy e Art: Roberto Caselli ed Elisa Roncoroni), è declinata in stampa, Tv, radio e banner. La regia del film è di Claudio Casiraghi. CdP: Mach 2 Azione. Fotografia: courtesy by Jacqueline Roberts.