Nuova campagna di Fondazione Exodus, “Dobbiamo arrivare prima. Prima che la loro vita si spezzi”

“Dobbiamo arrivare prima. Prima che la loro vita si spezzi” recita l’headline della nuova campagna lanciata dalla Fondazione Exodus Onlus che, nata per volere di Don Antonio Mazzi,  impegnata nel campo dell’educazione e del recupero dei giovani con problemi di dipendenza. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi tramite sms solidale: dal 14 al 29 aprile sarà infatti possibile donare 2 euro inviando un sms al 45504 da tutti i cellulari personali Tim, Vodafone, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca. Chiamando lo stesso numero si possono donare 2 euro da rete fissa TeleTu, oppure 2 o 5 euro per ciascuna chiamata da rete fissa Telecom Italia, Infostrada, Fastweb e Tiscali e contribuire così al progetto di ristrutturazione de “La casa dei ragazzi”, una Comunità Educativa sita nel frosinate per la quale verranno creati spazi ad hoc per l’accoglienza di adolescenti e pre-adolescenti. Per lanciare la sua campagna stampa, Exodus ha scelto la creatività dell’artdirector milanese Francesco Poroli. L’idea creativa prende spunto dal notevole abbassamento della soglia d’età, che oggi è arrivata alla preadolescenza, in cui i giovani hanno accesso alla droga. E proprio da questo nasce la scelta di contrassegnare il volto di un giovanissimo con l’etichetta “Fragile. Già a 11 anni”. Per la realizzazione dello spot video Exodus si è avvalsa della collaborazione della regista Laura Gallese che ha diretto lo spot. La musica è di Daniele Molteni. La campagna è stata declinata offline anche per la radio e online (banner). La campagna è stata realizzata anche grazie al supporto dell’agenzia di comunicazione per il non profit Aragorn, che ha affiancato Fondazione Exodus nel percorso di assegnazione dell’sms solidale da parte delle compagnie telefoniche e si è occupata della veicolazione della campagna a livello nazionale attraverso la ricerca di spazi gratuiti presso concessionarie e l’attività di ufficio stampa su diversi media.