Enpa lancia una campagna per cambiare il menù di Pasqua

E’ sempre attuale delicato e controverso il tema ‘agnello’ pasquale sulle tavole degli italiani. Vuole essere un messaggio forte e provocatorio la campagna Buona Pasqua a chi non mangerà neonati di Enpa. Ideata e realizzata gratuitamente dall’agenzia Itaca Comunicazione, trova le sue radici nell’inconsapevolezza di ciò che si ha nel piatto. La maggior parte delle persone, ormai, acquista carne direttamente al supermercato, dove la sterile e asettica confezione non lascia trasparire nulla su ciò che era prima quel pezzetto di carne. Obiettivo è stimolare la reazione emotiva con il pensiero di un neonato, strappato alla mamma prima ancora di poter correre libero nei prati e provare l’emozione di brucare un po’ d’erba. Sappiamo quanto sia “difficile” affrontare questo tema senza cadere nel fanatismo, ma con questa campagna Enpa lancia un invito alla riflessione con la speranza che quest’anno, sulle tavole degli italiani, il menù possa essere diverso dal classico “neonato al forno”.