Pubblica Verità- L’omaggio vero?

di Gianluca Ruocco

Recentemente su TPblog http://www.tpblog.it/ abbiamo analizzato come nella comunicazione pubblicitaria molti brand scelgano di omaggiare, in quanto divenuti veri e propri attori sociali, personalità importanti del mondo della musica, dell’impresa o della società in generale, che sono venute a mancare.

Il brand Diesel firma il suo saluto a Steve Jobs con una pagina sul Corriere

e l’AGV – Dainese lo fa per Marco Simoncelli

Invece trovo (-) vero l’accostamento pubblicitario fatto da R2 Repubblica dove all’apertura dello speciale sulla morte di Dalla è stata accosta la campagna di Lavazza con l’head line “Beato Lui”.

Chissà se questi messaggi sono davvero reali testimonianze di vicinanza, ma pare che oramai il brandwashing è prassi consolidata per il nostro lavaggio del cervello.

L’omaggio che invece considero (+) vero è quello realizzato dalla Gazzetta dello Sport per Lucio Dalla, che ha utilizzato frasi delle sue canzoni come titoli di prima pagina.

Anziché continuare a stare dietro alle bugie del marketing avrei preferito leggere di un brand che cantava Dalla.