La posizione del Giro d’Italia in merito alla sentenza Contador

In merito alla sospensione per doping del ciclista Alberto Contador, Rcs Sport ha espresso la propria posizione che pubblichiamo qui di seguito:

“Rcs Sport, organizzatore del Giro d’Italia, prende atto della decisione del TAS di infliggere 2 anni di sospensione ad Alberto Contador. Sottolineiamo come la parola “fine” su una vicenda già fin troppo lunga evidenzi, una volta di più, i tempi eccessivi della giustizia sportiva, tali da incidere sull’organizzazione di eventi – come il Giro d’Italia – successivi a quelli oggetto dell’indagine. Nell’auspicio che un diverso meccanismo di giustizia consenta al Giro di non trovarsi più in tale situazione, anche per rispetto dei tifosi e degli stessi atleti, il Giro d’Italia e le corse Rcs Sport continueranno ad attuare programmi di controlli all’avanguardia, volti a sviluppare attività preventive e di ricerca costante sul fenomeno del doping”.