Cinetel: a gennaio 2012 spettatori in calo

A gennaio, nel campione Cinetel, pari al 90% del mercato cinema in Italia, si sono venduti 13 milioni 37 mila biglietti e si sono incassati 85 milioni 598 mila euro. Un risultato sensibilmente inferiore (-31%) a quello eccezionale dello scorso anno (18 milioni 900 mila biglietti) che vedeva in testa alla classifica Checco Zalone con Che bella giornata (da solo 6 milioni 533 mila biglietti), e a quello altrettanto eccezionale del gennaio 2010 (16 milioni 800 mila biglietti, primo in classifica Avatar – da solo 4,5 milioni di biglietti). Gennaio 2012 torna dunque alla “normalità”, cioè in linea con l’andamento di gennaio 2009 (12,8 milioni di biglietti), del 2008 (12,9 milioni) e del 2007 (13,6 milioni). 

Questa la classifica dei dieci migliori film di gennaio 2012:

Resta molto buona la quota di mercato dei film italiani (49%) anche se inferiore a quella del gennaio dello scorso anno (69%) quando dietro a Che bella giornata (41,9 milioni di euro) c’erano Qualunquemente (11,7 milioni di euro), Immaturi  (8,7 milioni di euro) La banda dei Babbi Natale (8,3 milioni di euro) e Natale in Sudafrica (4,5 milioni di euro). In aumento la quota di mercato dei film Usa: 32% contro il 25,7% del gennaio dello scorso anno. Buona la quota di mercato dei film britannici (13,66%) grazie ai risultati di Sherlock Holmes: Gioco di ombre (5,29 milioni nel mese) e La talpa (2,54 milioni).