Ajay Bhalla: “Mark Zuckerberg il nuovo Steve Jobs”

Rispondendo al lancio del processo di IPO di Facebook, e la decisione di Mark Zuckerberg e dei suoi alleati di mantenere un ferreo controllo sulla società, Ajay Bhalla, Professore di Global Innovation alla Cass Business School, fornisce il suo punto di vista da esperto sul soggetto: “La ricerca mostra che quando le aziende guidate dal proprio fondatore avviano il processo di IPO spesso mantengono il “privilegio del fondatore”, specialmente quando il fondatore opta per mantenere il controllo, anziché diluirlo. Questo significa che, mantenendo il controllo, Zuckerberg invia un segnale chiaro alle parti interessate ( gli investitori ed i clienti ) : l’azienda manterrà una consistente supremazia strategica. Zuckerberg sta seguendo le orme dei fondatori carismatici come Jobs, Gates, Brin e Page che, mantenendo il controllo, sono stati in grado di dirigere la propria visione strategica senza interferenze da parte di altri azionisti maggiori. Siccome l’azienda continua ad evolversi, dalla rete a segmenti diversi, il controllo di Zuckerberg sull’ azienda continuerà a generare interesse e inviare segnali di ottima reputazione, che saranno in grado di generare maggiore ricchezza per gli azionisti di quanto sarebbe altrimenti il caso“.