Borsa e Finanza

L’asta Bot non delude, collocati titoli semestrali con rendimento medio sotto il 2%

Rendimenti in forte calo nell’attesa asta dei Bot del 27 gennaio. In particolare il rendimento dei titoli governativi semestrali è sceso sotto il 2%, livello più basso dal maggio 2011. Il Tesoro ha collocato con successo Bot a 6 mesi per 8 miliardi di euro e anche Bot flessibili a 331 giorni per 3 miliardi di euro. I Bot semestrali sono stati collocati al rendimento medio dell’1,969% con domanda pari a 1,346 volte il quantitativo offerto.

Portogallo: per analisti potrebbe essere la prossima vittima della crisi

“I movimenti sul mercato dei cds continuano a indicare che il Portogallo potrebbe essere la prossima vittima della crisi del debito e il Paese potrebbe necessitare di altri fondi”. Lo spiega Vincenzo Longo, Market Strategist of IG Markets Italy. Venerdì lo spread tra il titolo decennale portoghese e il bund tedesco ha raggiunto il record in area 1.300 punti base, mentre i cds che assicurano contro il default dello Stato lusitano sono volati sopra i 1.450 punti, anche in questo caso a livelli record.

Usa: Geithner, l’economia sta crescendo del 2-3 per cento

L’economia statunitense sta crescendo del 2-3 per cento. Lo ha dichiarato il Segretario al Tesoro statunitense Timothy Geithner intervenuto al World Economic Forum di Davos. “Molto dipende – ha precisato Geithner- da come andranno le cose a livello mondiale, stiamo ancora riparando i danni provocati dalla crisi finanziaria”.

Fiat: prime aperture del Governo all’introduzione di nuovi incentivi

Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, sono arrivate le prime dichiarazioni ufficiali in merito alla possibile introduzione di incentivi per l’acquisto di vetture ecologiche. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà, ha infatti dichiarato che il mercato italiano dell’auto ha bisogno di incentivi che non siano selettivi, purché nel rispetto dei principi del mercato unico europeo.