Così il Vaticano spinse Lorenza Lei alla direzione generale della Rai

143

La ricostruzione di Repubblica: correva il marzo del 2011, e una mail di Ettore Gotti Tedeschi all’allora Segretario di Stato Vaticano Tarcisio Bertone…

twitter@g_santaniello

Lorenza Lei, attualmente al vertice di Rai Pubblicità, è stata la prima donna, dal maggio 2011 al luglio 2012, ad aver ricoperto l’incarico di direttore generale di Viale Mazzini anche grazie alla benedizione del Vaticano.

lei

E’ quanto si deduce chiaramente spulciando l’archivio dell’ex presidente dello Ior, Ettore Gotti Tedeschi.

Sono state rese pubbliche delle mail che svelano come i contatti tra le due sponde del Tevere siano stati sempre molto fitti, con la chiesa che ha avuto un peso determinante nelle scelte chiave dell’allora governo Berlusconi. E una di queste, riguarda proprio la scelta del nuovo management della tv di Stato.

Carlo Bonini, su Repubblica in edicola oggi, lo svela ricostruendo che l’11 marzo del 2011 sul tavolo c’è proprio la nomina del dg della Rai. Bene: Gotti chiede espressamente a Tarcisio Bertone, all’epoca Segretario di Stato Vaticano, di muoversi per appoggiare la Lei.

Questa la mail inviata da Gotti a Bertone che svela la trama: “Mi risulta che la nomina possa trovare ostacoli. Per due ragioni. La prima: la dottoressa Lei avrebbe sussurrato di aver ricevuto assicurazioni che il cardinal Bertone ha ricevuto assicurazioni da Berlusconi sulla sua nomina e questo avrebbe provocato una certa opposizione interna ed esterna. La seconda: risulta che la Lega voglia contare e avere un proprio direttore generale. Mi parrebbe, dunque, che per sostenere detta candidatura, sia indispensabile interloquire con la Lega. Sono a sua disposizione”.

Amen: per la cronaca, Lorenza Lei, già responsabile Rai per il Giubileo del 2000, divenne direttore generale il 4 maggio 2011. Meno di due dopo questa mail.