Moda, 15 marchi italiani alla conquista della Russia

Il richiamo dei nuovi ricchi degli Urali

twitter@SpotandWeb

Quindici marchi italiani, dal 9 al 12 settembre, presenteranno a Ekaterinburg le proprie collezioni dedicate alla primavera estate del 2014 di abbigliamento e accessori uomo, donna e bambino a operatori locali e delle citta’ limitrofe, quali Perm, Tyumen, Chelyabinsk, Ufa, Samara e Kazan, della grande e ricca regione degli Urali.

moda

Faranno parte della missione: Walter Babini, Gio Ferrari, Gimo’s, Green Coast, Paola Frani, Calze Luisa, Angelo Nardelli 1951, Navigare, Laura Biagiotti Dolls, Billionaire, Ferrari Junior Collection, Gf Ferre, My Collections, Beverly Hills Polo Club, Quis Quis.

L’iniziativa e’ cofinanziata nell’ambito dell’accordo di Settore tra Sistema Moda Italia, il ministero dello Sviluppo Economico e l’Ice.

Ekaterinburg, quarta citta’ della Russia con 1.300.000 abitanti, e’ il piu’ importante centro industriale e culturale della regione di Sverdlovsk. “Con questa iniziativa – afferma Gianfranco Di Natale, direttore generale Smi – vogliamo offrire alle aziende partecipanti un’adeguata piattaforma d’incontri con operatori locali in una regione della Federazione Russa che ha dimostrato di apprezzare l’eccellenza delle produzioni italiane, soprattutto in un momento di particolare difficolta’ economica come l’attuale. Ci auguriamo, anche, che il buon esito spinga altre aziende italiane ad interessarsi di questo mercato, che gia’ oggi rappresenta un’importante realta’, ma che ha ancora grandi potenzialita’ di crescita”.