Neopolis sul Gallia con Tissot e Pieraccioni

E’ partita con due clienti di grande prestigio la nuova posizione maxi di Neopolis a Milano. Due teli per un totale di 400 mq collocati sulla facciata in ristrutturazione del Grand Hotel Gallia, storico edificio liberty in Piazza Duca d’Aosta proprio di fronte alla Stazione Centrale. Quasi 1000 metri quadri di telo d’arredo completano un impianto complesso e imponente.
Sul telo basso fronte Piazza IV Novembre è salito un telo Tissot, la griffe di lusso del gruppo elvetico Swatch che proprio il 25 novembre scorso ha aperto a Milano in Piazza Duomo 31 la sua prima “event boutique” italiana. La pianificazione è curata da OMD, agenzia media del gruppo Omnicom Media Group.
Tissot è all’avanguardia nella tendenza della distribuzione che mira a soddisfare la sempre crescente richiesta di partecipazione da parte dei clienti. I modernissimi interni del nuovo store presentano i prodotti in un contesto che si ispira agli stili di vita. Grandi pareti retroilluminate mostrano stampe di grandi dimensioni della campagna in bianco e nero dei testimonial Tissot. Questa Boutique offrirà un’ampia scelta degli straordinari prodotti della casa elvetica, dagli orologi classici ai nuovissimi design sino alle tecnologie d’avanguardia che dimostrano l’impegno del marchio verso una continua innovazione. Per sottolineare l’apertura, Tissot ha voluto investire in una maxi di prestigio in una posizione di alta visibilità proprio davanti alla fermata taxi dove sbarcano i passeggeri del FrecciaRossa, perfettamente in target con il segmento di clientela che preferisce da sempre i prodotti di qualità.
Sul telo alto fronte Piazza Duca d’Aosta è stato invece collocato un telo del nuovo film di Leonardo Pieraccioni ”Finalmente la felicità” prodotto e distribuito da Medusa Film, girato tra la Sardegna, Lucca e Roma e che sarà nelle sale dal 16 dicembre prossimo.
“La preferenza che ci hanno accordato due grandi aziende come il Gruppo Swatch e Medusa Film – ha dichiarato Lucio Bergamaschi, Procuratore Generale di Neopolis – conferma la nostra scelta di puntare su una posizione sulla quale non pochi avevano espresso dubbi. In effetti le difficoltà tecniche di realizzazione dell’impianto sono state davvero importanti ed è stato solo grazie alla professionalità dei miei collaboratori, in primis Paolo Ballerini, che abbiamo potuto superarle. Un bravo come al solito a Massimo D’Argenio che ha saputo far apprezzare al mercato una posizione “sulla carta” non facile da immaginare. Ora che è fuori – ha concluso Bergamaschi – sono certo che riscuoterà i consensi che merita.”
I lavori sul Gallia proseguiranno per tutto il 2012. La posizione resterà on air – compatibilmente alle esigenze di cantiere – per tutto il periodo.

ISCRIZIONE NEWSLETTER
LA TUA EMAIL: