Festa della Mamma originale, non fatevi ingannare dai falsi online


17 aprile 2019

   

Di Chrissie Jamieson, VP Marketing, MarkMonitor

Presi come siamo dalla frenesia della vita quotidiana spesso tendiamo a dimenticare quelle piccole ricorrenze che fanno tanto piacere ai nostri cari, come la Festa della Mamma. Non per tutti è facile ricordare che cade la seconda domenica di maggio e spesso ci si riduce a cercare un regalo all’ultimo.

Internet offre a tutti gli smemorati tantissime occasioni e idee last minute. Tuttavia, quando si ha poco tempo e si cerca in fretta e furia, la sicurezza passa in secondo piano.

Capi d’abbigliamento, gioielli e gadget personalizzati sono tra i regali più acquistati ma se online non si presta la dovuta attenzione, si può cadere facilmente vittima dei contraffattori. I cybercriminali sono diventati molto abili nel raggirare gli acquirenti, infatti se in passato la citazione (dal film Gold – La Grande Truffa) “se è troppo bello per essere vero, probabilmente lo è” era uno dei modi per individuare un falso, oggi non è più così veritiero. I prodotti contraffatti possono essere trovati in diversi canali come Internet, su siti di social media, elenchi di marketplace e siti Web di marca, risultano sempre meno economici, o visibilmente diversi dal prodotto originale.

Tra i regali di tendenza per la Festa della Mamma troviamo sicuramente prodotti di bellezza che si utilizzano ogni giorno, come cosmetici, prodotti per la cura della pelle e profumi. Sono proprio questi i prodotti su cui porre maggiore attenzione quando si acquista online, in quanto mai come in questo caso oltre che a subire una perdita finanziaria se si acquista un falso, si potrebbe andare incontro a rischi per la salute.

Secondo gli ultimi dati rivelati dal Global Online Shopping Survey 2018 di MarkMonitor, negli ultimi cinque anni, il 30% dei consumatori ha involontariamente acquistato un prodotto falso online. Di questo numero, il 13% dichiara di averlo fatto una sola volta, mentre l’8% dichiara di essere stato raggirato 2-3 volte.

Guardando solo lo scorso anno, quasi un quarto (24%) dei consumatori ha acquistato per errore un prodotto contraffatto online. Un consumatore su dieci afferma di essere stato ingannato solo una volta nell’ultimo anno, ma il 6% dichiara che è accaduto 2-3 volte, il 4% sostiene che è successo 3-5 volte e un ulteriore 4% afferma che è accaduto più di cinque volte.

Per cercare di non cadere nella trappola dei contraffattori è necessario che si presti attenzione a diversi fattori per tutelare la sicurezza di chi acquista e la salute del destinatario del regalo

   

Indirizzo web: Alcuni criminali noti come “cybersquatters” cercano spesso di acquistare indirizzi URL simili a quelli di brand originali per creare confusione e impersonare i reali siti web, nella speranza che i consumatori finiscano nelle loro pagine a seguito di innocenti errori di battitura o di ortografia. Questo è il motivo per cui tutti gli URL sui motori di ricerca devono essere controllati attentamente, ogni errore può portare a conseguenze peggiori.

Se non siete certi della legittimità di un URL, controllate se inizia con ‘HTTP’ o ‘HTTPS’, solo con HTTPS è possibile avere la certezza che il sito sia sicuro. Altrimenti, è necessario effettuare ulteriori controlli prima di procedere all’acquisto.

Più attenzione su Marketplace online e Social Media: A seconda del regalo che si desidera acquistare, i marketplace online e social media possono essere un’ottima fonte di occasioni, ma dal momento che chiunque può creare annunci e post, questi siti richiedono un’attenzione extra per evitare i prodotti contraffatti. Una volta trovato un annuncio di nostro interesse, bisogna verificare il profilo del venditore e leggere con attenzione le recensioni scritte dagli altri utenti per determinare se sia onesto o meno. Dal report di MarkMonitor è emerso infatti che i consumatori sono maggiormente consapevoli dei rischi sui marketplace (88%), che comunque restano i luoghi dove vengono acquistati inconsapevolmente il maggior numero di prodotti contraffatti (26%). I social media richiedono ancora maggiore accortezza, dal momento che i criminali informatici possono impersonare brand originali e creare false pagine social per ingannare gli utenti.

Controllare il prezzo: Nel mondo della contraffazione, le persone dietro alla vendita di prodotti falsi sono diventate molto più astute e hanno realizzato che prezzi troppo stracciati rappresentano spesso un campanello d’allarme per i consumatori. Ora stanno invece sperimentando che meno il prezzo viene ridotto, più è probabile che il consumatore creda che sia un vero affare. Per evitare di essere ingannati, è importante controllare il prezzo di vendita raccomandato (o RRP, recommended retail price) del regalo che si desidera acquistare e fare attenzione anche agli sconti più modesti. Vale sempre la pena controllare se lo sconto è offerto anche su altri siti, e peccare in cautela nel caso vi siano dubbi sull’affidabilità del sito web.

Verificare l’affidabilità del sito: La maggior parte delle persone utilizza i motori di ricerca per trovare il regalo giusto, cliccando senza pensare troppo sui risultati e senza alcuna preoccupazione circa credibilità del sito su cui si è deciso di acquistare.  È in questo momento che dobbiamo invece prestare maggiore attenzione e controllare bene il sito web prima di spendere i nostri soldi.

Navigare attraverso tutto il sito, alla ricerca di qualsiasi segno che possa indicare che questo non sia genuino, come errori di grammatica e ortografia, è indispensabile per svelarne la vera natura. Prestate poi particolare attenzione alle sezioni ‘About’ e ‘FAQ’, dal momento che sono aree del sito web a cui i contraffattori prestano meno attenzione, e non dimenticate di controllare i dettagli della spedizione, per essere sicuri che l’indirizzo del mittente combaci con la sede della compagnia originale.

Qualsiasi legittimo sito web aziendale inoltre avrà politiche su privacy e reso chiare e complete, in caso il regalo acquistato sia danneggiato, difettoso o semplicemente debba essere restituito. Per questo motivo, se il sito web che state visitando non espone chiaramente queste politiche, evitatelo a tutti i costi. Se dovessero invece essere presenti le policy, vale la pena di leggerle per assicurarsi che siano regolari e prive di errori.


Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184