Si torna a votare a San Luca: comunque andrà Klaus Davi ha già vinto


30 marzo 2019

   

Smentendo i partiti ha dimostrato che la società civile può esistere nonostante la mafia

di Mario Modica

Il 26 maggio si voterà anche a San Luca in Aspromonte. Il borgo aspromontano simbolo della Ndrangheta vera, pesante, che domina il narcotraffico. Da sei anni una terra di nessuno, una sorta di luogo dell’anti-stato legalizzato, simbolo plastico della incapacità cronica delle nostre istituzione di irrorare nelle giovani generazioni il valore delle istituzioni e del rispetto della legalità.

San Luca è anche la materializzazione del totale fallimento dei partiti nella battaglia contro il crimine. Sia i vecchi che i cosiddetti nuovi…. Tra i vecchi, spicca la catatonia del Pd, che governa quella regione da 5 anni e non è nemmeno in grado, gambizzato come è da imbarazzanti indagini della magistratura sui suoi dirigenti, di emettere anche un pur minimo balbettio sulla  vicenda. Non pervenuta Forza Italia che ormai concentra i suoi interessi nella zona di Cosenza e Lamezia e da per persa la provincia di Reggio Calabria affidandola a soggetti che fanno a gara per dirottare altrove le risorse che sarebbero necessarie per il loro territorio, ad eccezione del Senatore Marco Siclari che si è schierato con Klaus Davi a titolo personale.

Zitti e mosca anche i grillini, che esprimono (sic) il presidente dell’anti mafia, e nessuno ha capito il motivo. Davi si è candidato contro tutto e tutti fin dal maggio dello scorso anno. Ha dimostrato tenuta politico-mediatica costringendo i media nazionali e locali a parlare di una scandalosa anomalia. Avversato dagli ambienti della gauche caviar e radical chic, è andato avanti per la sua strada.

Smentendo perfino alcuni giornalisti locali, incapaci di vedere che una società civile anche in quella terra puoì esserci, basta darle fiato anziché vivere delle chiavette usb che arrivano dagli investigatori e riportarle come fossero la divina commedia…. Ora la lista locale è saltata fuori, e probabilmente vincerà.

Ma comunque andrà per Klaus sarà stata una vittoria. A discapito di un sistema che vuoi per pigrizia, per corruzione, per semplice inconsistenza e debosceria intellettuale e morale, aveva decretato la morte di un territorio obbligandolo, per di più, a uno sconcertante e silenzioso De Profundis.


   
Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184