Marta Ghiglioni è il nuovo Direttore Generale di ItaliaFintech

Marta Ghiglioni ha assunto l’incarico di direttore generale di ItaliaFintech, l’associazione creata a febbraio 2018 da ventidue grandi realtà del fintech attive in Italia.  

Milanese, giovanissima (25 anni), Ghiglioni si è formata in ambito giuridico all’Università degli Studi di Milano, in Germania e negli Stati Uniti presso la Singularity University della Silicon Valley, dove ha studiato tecnologie esponenziali per la soluzione di problemi globali.

Esperta di blockchain, innovazione e intelligenza artificiale, è stata selezionata dalla rivista Digitalic tra le 15 donne più influenti nel settore della Tecnologia, in Italia.

Marta Ghiglioni
Marta Ghiglioni

Nel 2016 ha vinto l’HeroX Prize Blockchain Social Impact Challenge con un progetto di Legal Smart Contract e il Global Impact Competititon Italy. L’anno successivo è entrata a far parte dell’investment team del fondo di corporate venture capital UniCredit Anthemis EVO LLP.

Nel suo ruolo di direttore generale, caratterizzato da un’ampia autonomia operativa, Ghiglioni avrà la responsabilità di promuovere la cultura del fintech in Italia e di favorire l’impiego e la conoscenza dei nuovi strumenti della finanza tecnologica a tutti i livelli della società e del tessuto imprenditoriale del nostro paese.

Un obiettivo ambizioso, che occupa un posto di primo piano tra gli scopi statutari dell’associazione e che il nuovo DG intende raggiungere mettendo in campo un denso programma di attività divulgative e di eventi sul territorio, al quale sta lavorando fin dai primi giorni del suo incarico.

“Come direttore generale di ItaliaFintech mi impegnerò costantemente per dimostrare alle persone che la somma di Finanza e Tecnologia può dare come risultato la semplicità” ha detto Marta Ghiglioni qualche giorno fa, parlando del suo nuovo ruolo. “Le piattaforme che oggi sono presenti sul mercato italiano non sono astrusi prototipi sperimentali per addetti ai lavori, ma strumenti affidabili e semplici da utilizzare, che possono rendere più facile e in molti casi anche economicamente più conveniente la gestione delle finanze personali e aziendali alle famiglie e agli imprenditori” ha aggiunto.