Chiara Coricelli alla guida dell’azienda di famiglia

Chiara Coricelli è il nuovo Amministratore Delegato dell’omonima azienda olearia di Spoleto fondata nel 1939 e che oggi rappresenta una delle realtà italiane più distribuite a livello globale dove è presente in 110 paesi nel mondo.

Una scelta che conferma la lungimiranza di un’azienda che forte della sua storicità e tradizione, con quasi 80 anni di storia, guarda al futuro con una grande capacità di apertura verso nuove sfide.

Chiara Coricelli
Chiara Coricelli

Chiara Coricelli, rappresentante della terza generazione e ultima dopo tre figli maschi, prende in mano le redini di famiglia a soli 37 anni. Dopo la laurea alla Sapienza in Comunicazione d’Impresa e un’esperienza lavorativa negli Stati Uniti, in una società di merchandising, Chiara rientra in Italia e inizia nel 2005 il suo percorso nell’azienda di famiglia dove è cresciuta fin da bambina e a cui darà, grazie anche al suo entusiasmo e al suo background, una spinta internazionale che ha portato i prodotti Coricelli sulle tavole di tutto il mondo.

Guidare l’azienda italiana fondata da mio nonno nel 1939 è una grande responsabilità e motivo di orgoglio, mi dà la possibilità di mantenere vive ogni giorno le mie radici ma allo stesso tempo di guardare avanti e di pensare al futuro della mia famiglia. Voglio continuare a far crescere ciò che mio nonno ha costruito, senza tralasciare l’importanza della tradizione e la passione che ha portato prima mio padre e adesso me e i miei fratelli a gestire una delle aziende olearie più solide e affermate in Italia e in Europa”, dichiara Chiara Coricelli. 

Giovane mamma e imprenditrice di successo, Chiara Coricelli incarna una generazione di donne multitasking divise tra vita privata e affermazione professionale. Una gestione al femminile quella di Chiara che pensa proprio alle giovani donne che lavorano in azienda per uno dei primi nuovi progetti di welfare da implementare con il suo ruolo di AD con nursery aziendale e flessibilità sul lavoro per rendere conciliante il momento della maternità con la vita lavorativa.