Foosball World Cup 2018: l’Italia va ai Mondiali grazie ad AQuest


11 luglio 2018

Un side project della nuova unit Lab della digital creative agency veronese gioca sulla passione per il calcio utilizzando tecnologie innovative.

Foosball World Cup 2018 è solo un gioco online, ma grazie ad esso gli Italiani, rimasti orfani del Mondiale di calcio, possono ufficialmente partecipare alla massima competizione del “gioco più bello del mondo”.

01

Foosball World Cup 2018 nasce come progetto della nuova unit Lab di AQuest: l’idea era cavalcare un evento real time di risonanza internazionale e di interesse pop come i Mondiali di calcio che si stanno svolgendo in Russia, giocando sulla nostalgia e sul sempreverde amore per il calcio balilla, ma soprattutto sperimentando tecnologie di simulazione fisica 3D e nuovi modelli di render WebGL.

 

Non un gioco da ragazzi però: il progetto Foosball rappresenta un chiaro esempio di come il gaming possa costituire una dinamica funzionale alla comunicazione di un brand o a una campagna marketing: quello che oggi nasce come side-project dalla mente di graphic designer e developer, domani può già essere un progetto concreto online, con obiettivi precisi di awareness.

TECNOLOGIA ED ESTETICA

04In linea con i trend visual del momento, è stata utilizzata una struttura grafica 3D “low poly”, in un ambiente in cui giocatori, pallone in movimento e confini dello stadio vengono illuminati da una luce neon dinamica, che segue un preciso studio delle ombre. L’inquadratura alta della camera segue ogni movimento dei giocatori e le traiettorie della palla, rendendo le azioni realistiche ed avvincenti.

Innovazione e tecnologia sono le parole chiave di Foosball World Cup 2018: AQuest Lab ha lavorato sulla fisica e sulle prestazioni, passando per la scrittura di 130mila righe di codice JavaScript.

COME FUNZIONA

03Delle 32 squadre qualificate ai mondiali (ma attenzione: per i più nerd c’è un easter egg che fa risorgere gli Azzurri) si può scegliere la propria squadra del cuore e, in base ai colori del team selezionato, l’ambiente 3D reagisce e si adatta di conseguenza. La squadra avversaria viene scelta in maniera casuale in un arco di tempo di dieci secondi; la durata complessiva del gameplay è di tre minuti.

Grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale che si basa sulla classifica calcistica reale, le squadre più forti che partecipano al mondiale hanno una prestazione migliore anche nel gioco online. Tre sono i punti che variano a seconda della forza delle squadre: la potenza del tiro, la reattività dei giocatori e la visione di gioco.

Una volta scelto il lato di gioco preferito, una mini guida animata della durata di pochi secondi mostra all’utente le tre possibili azioni da fare con il mouse: il tiro, il tiro secondario e il movimento dei giocatori.

Per ora la versione disponibile è quella da desktop, non tanto per limiti tecnologici ma per semplicità di human-computer interaction; è in programma comunque una versione per mobile e tablet. Inoltre il team è al lavoro sulla creazione di una pagina con le statistiche di gioco aggiornate in tempo reale.

AQUEST UNIT LAB

02Foosball World Cup 2018 è stato realizzato dalla nuova unit Lab di AQuest. Nata a marzo 2018, il team raggruppa graphic designer, 3D designer e developer con grande talento e voglia di sperimentare su progetti originali e fuori dal coro. In pochi mesi hanno visto la luce tanti side project da realizzare un vero e proprio portfolio Lab, che non si limita a siti web ma spazia anche allo sviluppo di hardware nuovi o già esistenti, fino ad installazioni di digital art.

Realtà virtuale ed aumentata, intelligenza artificiale e projection mapping sono solo alcune delle aree sulle quali la unit Lab sta lavorando. Una vera e propria unit di ricerca e sviluppo insomma, che AQuest ha fortemente voluto anche per promuovere un certo tipo di cultura aziendale.

Per la realizzazione di Foosball World Cup 2018, AQ Lab ha collaborato con altre due unit AQuest: Production per il sound design che accompagna l’intero percorso dell’utente ed Engagement per il content.

LE TESTIMONIANZE

Fabio Merlin, CEO e Creative Director di AQuest: “In poche settimane Foosball World Cup 2018 ha riscosso più successo di quanto ci saremmo mai immaginati: è stato premiato come sito del giorno su Css Design Award e su FWA e come sito della settimana su Digital Design Award, senza contare i riconoscimenti genuini che abbiamo piacevolmente riscontrato sui social da parte di altre agenzie e freelance che stimiamo. I ragazzi hanno tanti progetti in mente e siamo tutti curiosi di vederli realizzati, magari – perché no? – per qualche brand di fama mondiale.”

Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184