Domus Novanta Anni

A maggio, insieme al numero 1024 di Domus – il quinto firmato da Michele De Lucchi arriva in edicola in allegato (gratuito) su tutta la tiratura un volume speciale che celebra i novant’anni di vita del marchio e che si inserisce nella complessa rete di attività previste per il 2018 volte a sottolineare questo speciale anniversario.

La curatela di Domus Novanta anni è stata affidata ad Alessandro Mendini, per due volte al timone della rivista (dal 1979 al 1985 e nel 2010). Una fedeltà grande e sincera quella che lega l’archistar alla testata fondata nel 1928 da Gio Ponti e passata poi in mano a Gianni Mazzocchi: “se socchiudo gli occhi, fra le cose più belle della mia vita vedo la rivista Domus” scrive nel suo editoriale Mendini, “una calma e tranquillizzante presenza lungo tanti anni, un largo flusso continuo come quello di un grande fiume”.

Domus90_cover

Con questa sua visione, Domus Novanta anni rappresenta un viaggio: nel tempo, attraverso le 9 decadi di pubblicazioni, negli eventi, tantissimi quelli vissuti e raccontati dalla testata, e nelle persone che di fatto, con le loro storie, le loro visioni, le loro opere hanno permesso a Domus di crescere e diventare il punto di riferimento mondiale per il mondo dell’architettura, del design e dell’arte, da tutti oggi riconosciuto.

Un’opera editoriale inedita che ripercorre le tappe più note e ne riscopre di nuove confermando quell’indole a stupire, incuriosire e istruire che ha sempre contraddistinto le pagine della rivista ieri, oggi declinato in un intero sistema informativo multipiattaforma.

“Davanti a 90 anni di tradizione che cadono in un’era di trasformazioni epocali e che hanno segnato per sempre anche il destino dell’informazione, Domus ha voluto rispondere nell’unico modo che conosce, quello che l’ha condotta fin qui: rilanciando la sfida…” spiega Walter Mariotti, direttore editoriale di Domus “…e iniziando la trasformazione da rivista iconica nel panorama globale a un vero ecosistema di conoscenza, una media company centrata su architettura, design e arte capace di dialogare con tutte le conoscenze della contemporaneità grazie a strutture diverse e complementari”.

Domus Novanta Anni, che avrà anche una declinazione digitale su domusweb.it, è stato supportato da Edison. Da oltre 130 anni attiva nel settore dell’energia, Edison è attenta al mondo della progettazione e dell’abitare contemporaneo. Numerosi sono gli edifici, gli impianti, le strutture realizzate dalla Società in oltre un secolo. Tra i progettisti che hanno prestato la loro collaborazione ricordiamo, tra gli altri: Piero Bottoni, Luigi Figini, Guido Frette, Adalberto Libera, Riccardo Morandi, Pier Luigi Nervi, Piero Portaluppi, Gino Pollini, Gio Ponti, Stefano Boeri.