CRAI cresce del 5% e punta all’e-commerce di prossimità. 11 milioni l’investimento in comunicazione - Spot and Web tag

CRAI cresce del 5% e punta all’e-commerce di prossimità. 11 milioni l’investimento in comunicazione

di Alessandro Rimi

CRAI, gruppo della distribuzione italiana attivo da 40 anni nel settore, conta su una rete di circa 3.400 punti vendita con una formula distributiva multicanale: oltre a quello alimentare (65%), il 35% dei punti vendita sono infatti specializzati nella distribuzione di prodotti drug/toiletries (con le insegne Beautytù, BeautyStar, Cad, Caddy’s, Determarket, IperSoap, Pilato, Proshop, Risparmio Casa, Saponi&Profumi, Smoll e Target), facendo del Gruppo CRAI il secondo operatore del settore in Italia.

Oggi a Milano, nel corso di una conferenza stampa, è stato evidenziato il posizionamento “Nel cuore dell’Italia”, fondato sullo stretto legame tra il territorio e la sua clientela. Un posizionamento forte ed emozionale che si concretizza anche nell’assortimento.

Il 2017 ha visto un incremento del fatturato della rete totale (5%), di nuovi punti vendita (272) e di specialisti del settore igiene per la casa e cura della persona (93), tenendo presenti le linee di prodotti a marchio CRAI, Piaceri Italiani, CRAI Bio, Giardino Cosmetico e InArmonia. Inoltre, prosegue l’adeguamento dei punti vendita di ultra-prossimità in Cuor di CRAI e l’apertura delle grandi superfici CRAI Extra (entrambi attualmente contano 30 punti vendita). Anche l’insegna Pellicano, acquisita nel 2016 dal Gruppo, è ormai con 54 negozi presenti soprattutto al sud.

Il 2018 per CRAI è quindi l’anno dell’inaugurazione dell’e-commerce. Un progetto realizzato nel 2017 con la collaborazione del Politecnico di Milano, partner scelto da CRAI per l’analisi e la progettazione del sistema di spesa online. Dopo una fase di creazione della struttura e messa a punto dei sistemi è concretamente partito a gennaio 2018. Ad oggi si contano 41 punti vendita attivi e l’obiettivo è di averne 250 a fine anno.

Marco Bordoli
Marco Bordoli

“L’e-commerce di prossimità è un nuovo canale per CRAI ma non certo un nuovo modo di relazionarsi al cliente” – ha affermato Marco Bordoli, ad CRAI – “Vogliamo portare il brand a innovare sempre di più, senza snaturare la nostra mission di relazione e contatto con il territorio. L’e-commerce CRAI è una leva strategica, per questo abbiamo assunto otto giovani specializzati proprio in vendite e progetti online”.

Si tratta di un progetto che comporta cambiamenti organizzativi, commerciali e tecnologici. Qui si inserisce un’attività di comunicazione volta a promuovere la conoscenza del brand e i vantaggi dell’acquisto online. La strategia coinvolgerà direttamente i territori con affissioni e prevede la programmazione pubblicitaria sulle frequenze delle radio locali; sui punti vendita presso cui sarà attivo il servizio i clienti potranno conoscere craispesaonline.it grazie a locandine ad hoc, flyer totem e roll up prodotti e distribuiti dalla Centrale CRAI.

Non mancherà un media planning digitale che passa da Facebook, Instagram e YouTube con una programmazione editoriale dedicata alla comunicazione dell’e-commerce e alle attività di digital adv.

Mario La Viola
Mario La Viola

“Stiamo parlando di un piano di comunicazione significativo che prevede un ritorno dell’investimento in cinque anni, con uno sviluppo progressivo del fatturato – ha spiegato Mario La Viola, direttore marketing CRAI -. Il budget dedicato a ‘Crai Spesa Online’ è di 1 milione di euro, ovvero un terzo dell’investimento totale nazionale. Se aggiungiamo i vari investimenti locali siamo a circa 10/11 milioni. Al progetto e-commerce, realizzato con FlossLab e Salesforce, ha lavorato l’agenzia IAKI”.

Quanto alla campagna di brand recentemente in TV, c’è grande soddisfazione. Tra settembre e novembre, l’azienda tornerà on air con altre declinazioni dello spot e, probabilmente, con un soggetto completamente nuovo. L’investimento digitale ammonta a circa 500mila euro. Un occhio particolare va ai progetti speciali: quello realizzato con Pino Insegno e La Premiata Ditta ha toccato quota 10 milioni di visualizzazioni. CRAI, va ricordato, è anche Main Sponsor della Nazionale maschile e femminile di Volley, impegnata agli ormai prossimi mondiali d’Italia.