Nuova campagna “De Gustibus” di Coca-Cola

di Alessandro Rimi

Coca Cola Italia ha presentato la nuova campagna adv, on air per tutto il 2018, al via domenica 4 febbraio con i primi quattro spot da 30”, per proseguire poi con un mix di spot da 30” e da 20”: altre piccole inserzioni (flight), create in relazione anche al tipo di Coca Cola da abbinare ai pasti. A tal proposito, Coca Cola zero zuccheri e senza calorie regietra un trend molto più ampio delle altre. E sorprendono anche i risultati di ‘Gusto Limone’. Il target dell’adv intende essere molto ampio. Oltre agli spot TV, sono previsti diversi K-visual, affissioni a partire da marzo (a Milano OOH interattivi e integrati con la piattaforma Shazam), campagne stampa e digital-social con formati speciali e pensati, appunto, per istigare il dibattito sui piatti made in Italy. Mediacom si è occupata della pianificazione. Gli investimenti risultano in crescita del 18% rispetto all’anno scorso, per quanto riguarda la piattaforma Coca&Meal in Italia. Non mancheranno inoltre alcune attività CSR in vista delle Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang.

Annalisa Fabbri, responsabile marketing Coca Cola Italia: “Ci siamo accorti che in Italia si cucina bene e si parla di cibo prima, durante e dopo i pasti. In questo Coca Cola può avere un ruolo. In cucina si condividono emozioni e vogliamo pensare che quando portiamo Coca Cola in tavola, con questa arriva anche un sorriso, cambia l’atmosfera. Un connubio perfetto che incarna appieno lo spirito del brand. Diciamo poi che ognuno di noi, naturalmente, ha i propri gusti: da qui nasce la nuova campagna ‘De Gustibus’. Non importa cosa ci piaccia, conta il momento nel quale Coca Cola unisce le persone a tavola. ‘De Gustibus’ è una delle primissime campagne sviluppate in Italia e, per questo, ha un concetto di base molto italiano. McCann ci ha aiutati ad elaborarla al meglio. Anche all’estero stanno iniziando ad osservarla con interesse e presto potrebbero ‘rubarla’ e adattarla in altri Paesi. Siamo molto orgogliosi del nostro lavoro”.

Alessandro Sabini, chief creative officer McCann Worldgroup: “Nella realizzazione della nuova campagna, abbiamo affiancato Coca Cola utilizzando una nuova piattaforma. Partiamo sempre da una verità: il cibo resta una grande forma di ispirazione per gli italiani. Per questo motivo l’idea era quella di trovare un nuovo ruolo a Coca Cola, capace di alimentare i dibattiti sui piatti nelle tavole delle italiane. È molto bello parlare della nostra più grande passione. La campagna parlerà su diversi mezzi e chiederà alle persone di interagire costantemente, quasi come a voler raccogliere un database di abitudini italiane sul cibo. Un tono molto ritmato e conviviale, ma soprattutto appetitoso, la rende sicuramente una bella novità”.