La radio e la TV perde uno dei suoi "geni"... Gianni Boncompagni - Spot and Web tag

La radio e la TV perde uno dei suoi “geni”… Gianni Boncompagni

di Mario Modica

Gianni BoncompagniFacciamo un salto nel tempo. Ritorniamo al 1970 anno in cui nacque “Alto Gradimento” un programma radiofonico condotto da Renzo Arbore e Gianni Boncompagni, allora c’era solo la Rai ed erano poche le trasmissioni radiofoniche dove ascoltavi una certa musica, quella nuova quella staniera…Boncompagni e Arbore riuscirono ad abbinare alla musica una serie di siparietti con personaggi stravaganti,  il ragionier Affastellati, il professor Anemo Carlone, la Sgarambona, il colonnello Buttiglione, Max Vinella, Achille, Raimundo Navarro, il maestro Ennio Torvajanica, Scarpantibus. Per sei anni chi riusciva si fermava ad ascoltare, alle 12.45 questa trasmissione, e tra questi c’ero anche io. Quante risate, quante corse ritornando da scuola per poter ascoltare questi due “Folli innovatori” e giù i commenti con gli amici e i compagni di scuola.

Alto Gradimento è andata in onda fino al 1976 ed è stata una delle trasmissione “Più copiate” da chi ha iniziato a trasmettere nelle “Radio Libere”. La voglia di far ridere, di scimmiottare questi due grossi professionisti e rendersi famosi nell’etere ormai libero.

Si inventavano i personaggi strani, situazioni demenziali e divertenti. Si creavano delle vere squadre di persone che si divertivano e facevano divertire “alla radio”.

Oggi Boncompagni se n’è andato è volato nell’etere, rimane e rimarrà però vivo il ricordo di questo “Innovatore” della Radio e della TV. Ricordiamo nel 1965 “Bandiera Gialla”.

E nel 1969 che Boncompagni con Franco Moccagatta conduce la prima trasmissione radiofonica dove l’ascoltatore poteva interagire con il conduttore. “Chiamate Roma 3131” fu un grosso successo con punte di ascolti che superavano i dieci milioni di ascoltatori.

Discoring è il programma che lo porta in TV nel 1977, uno dei primi programmi musicali destinato ad un “Target” giovanile. Andava in onda la domenica alle 15.30, linguaggi nuovi che univano non solo il giovane ma anche l’intero gruppo familiare.

Nel 1983 Boncompagni si inventa il primo programma TV in onda nella fascia di mezzogiorno.  “Pronto, Raffaella?” il programma targato Rai condotto da Raffaella Carrà che teneva incollato il pubblico che cercava di indovinare il numero di fagioli in un contenitore.

Nel 1991 Boncompagni arriva a Canale 5 con “Non è la Rai”. Il programma in onda per quattro stagioni è stata condotto da Enrica Bonaccorti, da Paolo Bonolis e le ultime due edizioni da Ambra Angiolini.

Laura Freddi, Sabrina Marinangeli, Stella Rotondaro, Pamela Petrarolo, Alessia Mancini, Alessia Merz, Antonella Elia, Romina Mondello, Yvonne Sciò, Antonella Mosetti, Veronika Logan, Nicole Grimaudo, Cristina Quaranta, Sabrina Impacciatore, Claudia Gerini, Lucia Ocone, Emanuela Panatta, Miriana Trevisan, Barbara Gilbo, Alessia Barela, Karin Proia, Veronica Cannizzaro, Annalisa Mandolini, Maria Monsè, Francesca Pettinelli, Angela Di Cosimo, Ilaria Galassi hanno iniziato lì le loro carriere di attrici, cantanti, conduttrici televisive e attrici comiche.

Non dimentichiamo Il Boncompagni paroliere per interpreti come Raffaella Carra, Patty Pravo, Renato Zero Jimmy Fontana e Gianni Meccia.

Renzo Arbore affida al microfono dei cronisti un suo commosso ricordo “Ci legavano 55 anni di amicizia, non abbiamo mai litigato. Abbiamo appreso l’uno dall’altro un sacco di cose. Ci siamo divertiti tanto…e ora non ci divertiamo più”.

Si sono divertiti…ma hanno fatto tanto divertire chi li ascoltava… grazie Gianni.


loading…