Il Gruppo Hearst punta sull’e-commerce: negli USA via al portale che consiglia i lettori

L’editore di Elle, Marie Claire e Cosmopolitan punta sulle vendite on line: BestProducts.com proporrà prodotti di tendenza selezionati e garantiti dagli esperti

di Claudio Micalizio

Differenziare: è da sempre la parola d’ordine di molte aziende che scelgono di aprirsi più aree di intervento per sviluppare altrettante possibilità di business. Una scelta che, se ben gestita e senza ovviamente perdere di vista la mission originaria, permette di incrementare i ricavi e può rivelarsi molto utile per fronteggiare le incertezze economiche del periodo. Questo vale anche per l’editoria. L’ultimo caso arriva dagli Stati Uniti, dove il gruppo Hearst (proprietario, tra gli altri, delle riviste “Elle”, “Marie Claire”, “Esquire” e “Cosmopolitan”) ha deciso di estendere il suo business alle vendite online lanciando un nuovo sito per l’e-commerce: BestProducts.com. Secondo i primi dettagli resi noti da DigiDay, la piattaforma dovrebbe essere operativa già alla fine di questa settimana e sarà guidata dall’executive director Patrick Varone, che coordinerà una squadra di circa quindici persone. L’obiettivo, infatti, non è solo vendere prodotti per trarci un profitto (e quindi fare concorrenza ad altri siti e portali dedicati) ma offrire un approccio di tipo editoriale per offrire un vero e proprio servizio di consulenza ai lettori: sarà infatti il team di Hearst a selezionare i prodotti di tendenza e metterli a disposizione dei visitatori così da fornire un servizio in più a quanti non hanno tempo – né, magari, voglia – di districarsi nel mare di informazioni proposte costantemente da internet. La piattaforma – che secondo indiscrezioni dovrebbe essere solo il primo di una serie di progetti improntati all’e-commerce, selezionerà una serie di prodotti suddivisi in nove categorie, fra cui food e drink, beauty, fashion e home. Al gruppo editoriale, ovviamente, andrà poi una parte del ricavato delle vendite.