I manifesti pubblicitari 3D: dal prossimo anno sarà possibile


16 gennaio 2015

Dai cinema ai cartelloni pubblicitari: la visione tridimensionale si prepara a fare ingresso nelle piazze grazie alla tecnologia descritta sulla rivista Optics Express e messa a punto grazie alla collaborazione fra il Politecnico di Vienna e la start-up austriaca TriLite. Secondo gli stessi ricercatori i primi cartelloni in 3D potrebbero essere sul mercato nel 2016.Cartelloni pubblicitari 3D

La tecnologia si basa su un sistema di laser orientati in più direzioni in modo ‘capillare’, che permette di creare un effetto tridimensionale senza bisogno di occhiali. Il segreto per creare le pubblicità che ‘bucano’ il cartellone è nel Trixel (3D-Pixel), ossia ‘punti’ costituiti da una luce laser e uno specchietto mobile.
“Lo specchio – ha spiegato Ulrich Schmid, uno dei responsabili del progetto – dirige i raggi laser attraverso il campo visivo, da sinistra a destra, e durante il movimento l’intensità del laser è modulato in modo che diversi laser flash vengono inviati in diverse direzioni”.

L’effetto 3D è visibile solo a un certo intervallo di distanze, altrimenti l’immagine risulterà piatta, ma la tridimensionalità è visibile a 360 gradi attorno al pannello e può essere ‘sintonizzata’ a varie distanze. L’effetto è visibile anche in pieno sole e i cartelloni potrebbero visualizzare anche più di un annuncio a seconda dell’angolazione da cui si osserva il cartellone.
Nonostante si tratti finora solo di un prototipo, i ricercatori si dicono convinti di aver superato tutte le difficoltà tecniche e che non esistono problemi per scalare la tecnologia su grandi dimensioni.

Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184