Hiris, il device indossabile che parla italiano


6 gennaio 2015

Si chiama Hiris ed è stato sviluppato da Circle Garage, una start up genovese incubata presso l’I3P del Politecnico di Torino su un’idea di Marco Gaudina, ingegnere presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. Si tratta di un device indossabile esagonale che conta passi, calorie bruciate, temperatura e molto altro per migliorare il proprio stato di salute. E che attraverso differenti app può adattarsi alla necessità di chi lo utilizza. Il dispositivo rilascia ‘feedback’ tattili a seconda delle operazioni per cui è stato impostato e ha applicazioni che vanno dall’uso quotidiano allo sport, dalla riabilitazione all’enterteinment.132549592-a826ff47-a821-4ef7-a700-620f51dc51b9Hiris è sbarcato al Ces in corso a Las Vegas dopo essersi messa in mostra nel nostro paese: si è aggiudicato la prima Smart Home Hackathon, competizione fra giovani innovatori sul tema della casa connessa, con una applicazione per collegarsi alla tecnologia di casa: dal controllo della temperatura del termostato all’accensione delle luci attraverso un solo movimento del polso. E agli MTV Digital Days, grazie a questo dispositivo indossabile, un Dj ha intrattenuto il pubblico mixando la musica senza toccare la consolle, ma soltanto muovendo le mani in aria.

Terminato il Ces, Circle Garage e Hiris lanceranno – il 20 Gennaio – la campagna di crowdfunding su Indiegogo, per poter acquisire le risorse necessarie a lanciare definitivamente il prodotto sul mercato.

Related posts

Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184