La fiera del Levante sceglie Pomilio Blumm

LogoPomilioPer un anno, con possibilità di proroga, sarà Pomilio Blumm ad occuparsi di tutti i servizi di comunicazione necessari a portare avanti le attività de la Fiera del Levante, Ente primario a livello nazionale nel comparto fieristico, congressuale e degli eventi. E’ un vero e proprio “Accordo di partnership” quello stipulato dall’agenzia riconosciuta dall’Ente come quella con “un’expertise unica nella comunicazione pubblica e istituzionale. Prima azienda del settore in Italia a ottenere la certificazione etica” sviluppatasi e cresciuta qualitativamente e quantitativamente grazie alla creazione di “una rete di referenti scientifici e consulenti di eccezione”.

In particolare, Pomilio Blumm, si occuperà della definizione delle premesse metodologiche per lo svolgimento dei servizi richiesti, dell’elaborazione dei materiali grafici, della manutenzione e il perfezionamento del sito web, della campagna di comunicazione de la Fiera Campionaria Internazionale che si svolgerà a settembre, di due campagne per eventuali manifestazioni ad organizzazione diretta, di un’altra campagna di comunicazione per target nazionale ed internazionale relativa a proposta strutture fieristiche, della creazione di un’App “Fiera del Levante” per Android e Ios, dell’elaborazione di un piano media e mezzi conventional con diffusione dei contenuti su quotidiani nazionali e riviste nazionali e internazionali, dell’elaborazione e la pianificazione di brand-reputation e di ADV su Facebook e gli altro social network e del piano di co-makting consguente proprio alle attività sui social media, finalizzato ad ulteriori partecipazioni espositive.

Un obiettivo importante per la Pomilio Blumm quello raggiunto con questa partnership che le permette di confermare e rafforzare la sua leadership nel settore nonché di rendersi protagonista nella gestione della comunicazione della Fiera Campionaria di settembre, considerata l’evento fieristico barese per eccellenza e che, soprattutto, rappresenta un grande punto di incontro tra domanda e offerta che mostra un’inversione di tendenza nella capacità attrattiva con i visitatori tornati a crescere dopo il crollo del 2011 e giunti ora a 250 mila con un trend positivo, come certificato dai dai ISFCERT) che mostra un aumento del 21% dal 2011 al 2012 e del 23% dal 2012 al 2013.

L‘edizione 2014 è ancora più ricca in termini di offerta merciologica conferma dell’importanza dell’evento e al tempo stesso sfida per l’agenzia Pomilio Blumm impegnata a “comunicare” le esigenze tutti i settori coinvolti: arredamento, sistemi di riposo, edilizia abitativa e outdoor, agroalimentare, automotive e moto, artigianato internazionale, estetica e wellness, cake & cookin, pet home e shopping.