IAP: una campagna per una pubblicità migliore


20 gennaio 2014

   

Una campagna pubblicitaria di qualità per una comunicazione pubblicitaria più attenta alla sensibilità del pubblico, dei consumatori e delle imprese. E’ questa la finalità della campagna pubblicitaria, declinata su diversi media e ideata dall’agenzia Progetti Nuovi di Milano sotto la direzione creativa di Annamaria Testa e le illustrazioni realizzate da Pierluigi Longo, che l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria lancia dal 22 gennaio.

iap

L’Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria è l’organizzazione non profit che blocca le campagne pubblicitarie offensive, false, volgari o tali da incoraggiare comportamenti violenti, impedendone l’ulteriore pubblicazione o trasmissione sui mass media.

Attivo  in Italia dal 1966, ma non da tutti conosciuto, l’obiettivo della campagna istituzionale è proprio di diffondere e promuovere la conoscenza e la fruizione dei servizi offerti dallo IAP da parte di singoli cittadini, consumatori ed imprese. La campagna si articola su tre messaggi, ciascuno con un distinto gruppo di obiettivi.

“Vogliamo comunicare l’esistenza di IAP e i suoi compiti. Rendere chiaro a tutti come accedere ai servizi che offre e come segnalare le campagna che si ritengono non conformi alle norme del codice” spiega Vincenzo Guggino, segretario generale dello Iap.

Inoltre si mira a sottolineare la dimensione europea dell’Autodisciplina, grazie alla relazione esistente con organismi analoghi  che operano  in tutta Europa e tutti aderiscono a EASA (European Advertising Standard Alliance). EASA ha promulgato nel 2002 i principi Comuni che individuano standard condivisi di correttezza per tutta la pubblicità europea, e che la Commissione Europea ha riconosciuto. Infine, segnalare la molteplicità dei servizi offerti da IAP.” Oltre a ricevere e gestire gratuitamente le segnalazioni dei cittadini, e oltre ad effettuare una costante azione di monitoraggio delle campagne pubblicitarie, IAP offre ad aziende e a professionisti tre strumenti efficaci per difendere le buone pratiche della comunicazione: tutela delle idee creative, pareri preventivi, intervento su segnalazione di concorrenza scorretta” aggiunge Guggino.

Quella che inizia mercoledì è la 2 campagna di comunicazione avviata dallo Iap nel corso degli ultimi anni e prevede una pianificazione su quotidiani, stampa periodica, affissioni ed internet.

Sempre il 22 gennaio sarà online il nuovo sito dello IAP totalmente ristrutturato, nei contenuti e nella grafica e ben fruibile con qualunque dispositivo. Un sito user friendly, che consente un dialogo immediato con i cittadini, i quali avranno a disposizione anche un nuovo modulo per fare le proprie segnalazioni. Ma anche utile agli operatori della comunicazione commerciale per fruire dei servizi loro dedicati. L’introduzione di un motore di ricerca rende inoltre più semplice reperire materiali e informazioni.  

   

Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184