Qui Milano, la pubblicità non basta: servono altri 13 milioni per tirare a lucido il Duomo per l’Expo

L’appello del presidente della Veneranda Fabbrica e di Assoedilizia: “Ogni milanese dia almeno 1 euro: il Duomo è fondamentale per il brand Milano”

twitter@g_santaniello

La pubblicità, con tanto di tabelloni luminosi elettronici giganti che non hanno mancato di far storcere il muso ai ‘puristi’, non basta: mancano altri 13 milioni di euro per completare, entro Expo 2015, i restauri del Duomo di Milano.

pubblicità

Quanto costano 12 cantieri, tra la Guglia Maggiore, i quattro gugliotti, le 129 guglie minori, le falconature e il rifacimento delle campate di copertura del tetto, che vedono al lavoro oltre cento tra scultori, tecnici e operai specializzati, diretti dall’ingegnere Benigno Moerlin Visconti Castiglioni.

”I fondi pubblici si sono praticamente azzerati, gli introiti di una serie di attivita’ avviate, tra cui ”Adotta una Guglia” (2 milioni e mezzo raccolti finora), i concerti, i cartelloni pubblicitari ed altro ancora, non sono sufficienti”, lamenta il presidente della Veneranda Fabbrica del Duomo (la piu’ antica azienda della citta’ che proprio nel 2013 compie 625 anni), Angelo Caloia: ”Occorre il contributo, anche di un solo euro, di ogni milanese”.

Accoglie e rilancia l’appello il presidente di Assoedilizia, dell’Associazione Amici di Milano e dell’Istituto Europa Asia, Achille Colombo Clerici: ”Il Duomo appartiene storicamente ai milanesi: e’ un figlio adottivo dei milanesi e come ogni figlio comporta l’impegno a sostenerlo per tutta la vita”.

Sta di fatto che quest’impegno e’ di dimensioni impressionanti: la semplice manutenzione ordinaria costa 20 milioni l’anno. Ma e’ anche vero che il Duomo ripaga i milanesi anche da un punto di vista economico: secondo uno studio della Camera di Commercio di Monza e Brianza e di Anholt Brand Index, il brand Milano vale 400 miliardi di euro e il Duomo incide con un valore pari a 82 miliardi.

Durante i sei mesi di Expo sono attese 20 milioni di persone; e diversi milioni di loro visiteranno il monumento-simbolo della citta’.