Eva contro Eva. Anzi, Paola contro Paola nello spot anti-femminicidio


11 maggio 2013

   

Nella pubblicità-shock, la Cortellesi si scaglia contro la Ferrari, esempio di femminilità negativa: “Dice i risultati con le labbra di rossetto forte e gli orecchini di lampadario. Fa schifo”

di Giovanni Santaniello

Che l’Italia non sia un Paese per donne, purtroppo, è la cronaca che riporta il drammatico susseguirsi di femminicidi che lo dice. Che sia anche un Paese dove il buonsenso diventa sempre più una merce rara, lo dimostra la polemica nata tra l’attrice Paola Cortellesi, protagonista di un (incredibile) spot a difesa delle donne (o meglio: che vorrebbe essere a favore delle donne) e Paola Ferrari, conduttrice della ‘Domenica Sportiva’, citata come esempio di femminilità negativa nello stesso filmato.

cortellesi

Paola Cortellesi

Lo spot vede protagonista Paola Cortellesi che impersonifica una donna uccisa che, dall’aldila’, ripercorre alcuni momenti delle violenze subite.

Tra le altre cose, ricorda i momenti passati con il marito: ”Meglio morta che guardare un’altra Domenica Sportiva con l’illuminata, la presentatrice piena di luce che pare la Madonna, quella bionda che dice i risultati con le labbra con il rossetto forte e gli orecchini di lampadario, che a lui piace tanto, invece a me faceva proprio schifo”.

Ora: detto che ci sono migliaia di donne che non considerano affatto seguire la Domenica Sportiva una violenza, la replica di Paola Ferrari, conduttrice della trasmissione, non si e’ fatta attendere.

ferrari

Paola Ferrari

   

Ospite della trasmissione KlausCondicio ha dichiarato: ”Le parole di Paola Cortellesi contro di me sono state come una coltellata. Un atto di violenza verbale inaudito, soprattutto considerando il contesto in cui e’ stato espresso, all’interno di uno spot a difesa delle donne. E cosa fa una donna intelligente e illuminata come la Cortellesi? Per sensibilizzare contro la violenza sulle donne aggredisce e inveisce contro un’altra donna, adombrando motivazioni fisiche, estetiche, o pseudo politiche”.

”A fare schifo – ha detto ancora Paola Ferrari – sono questi insulti tra donne. Sto valutando seriamente se andare in onda domenica sera con la Domenica Sportiva. Dalla Cortellesi mi aspetto una spiegazione, non delle scuse, se lo riterra’ opportuno”.

Nel corso del programma la Ferrari ha anche escluso una querela nei riguardi dell’attrice: ”Non servirebbe, qui l’errore grave e’ culturale e non penale”. Già, un errore da Eva contro Eva. Anzi: da Paola contro Paola. Che fa perdere tutti.


Related posts

Spot and Web S.r.l. P.IVA 02684980184